“Papa Francesco, matrimoni gay e figli”, Cristina Scuccia si racconta: la rivelazione sulla vita da ex suora

Dopo essersi spogliata, Cristina Scuccia è stata intervistata su svariati temi d’attualità: le rivelazioni più curiose

Una suora sempre al passo con la modernità, fin dalla partecipazione a The Voice, ma una volta spogliatasi dal velo, ha deciso di mettere a nudo tutti i suoi ideali toccando vari temi d’attualità che suscitano curiosità.

Cristina Scuccia 28112022 inews24.it
(@Twitter)

Cristina Scuccia è stata raggiunta da Pasquale Elia del Corriere della Sera per affrontare diverse tematiche d’attualità dopo l’intervista a Verissimo in cui ha annunciato di essere ormai un’ex suora. A seguito di quell’apparizione TV, si sono susseguite una serie di reazioni cui la Madre delle Suore Orsoline ha messo una toppa per ristabilire la serenità. Nel corso dell’intervista, la cantante ha affermato: “Quella congregazione resterà per sempre la mia famiglia religiosa. Con tutte le suore dell’Istituto non è mai mancato il dialogo e anche adesso so che posso contare su di loro. Mi mancano tante cose, i bambini della scuola, le maestre e ovviamente Suor Agata. Lei mi è sempre stata vicina, era con me anche nel backstage del talent: prima di entrare in studio mi faceva il segno della croce sulla fronte”.

Tuttavia, la Scuccia è fermamente convinta della decisione presa, ma c’è una persona in particolare che ha provato a farla ragionare: “In qualche modo mia madre. Ma non in maniera diretta, perché più che altro lei era terrorizzata dal giudizio degli altri. Ma io ormai ero pronta ad affrontare tutte le difficoltà del caso. Mi ero già posta troppi perché che ti fanno perdere l’attimo”.

Cristina Scuccia mamma? Adesso c’è la vita da cameriera e poi si vedrà

Suor Cristina 21112022 inews24.it
(@Twitter)

Al Corriere della Sera, Cristina Scuccia ha parlato anche di Papa Francesco: “Credo che capirebbe perché vuole attorno a sé pastori che puzzano di pecore, non di muffa. Lui è il pontefice che preferisce perdere per strada un sacerdote, una suora appunto, purché seguano la loro autenticità. Con Sua Santità ho già scambiato qualche parola quando gli regalai il disco, ma adesso mi piacerebbe tanto parlare con lui del mio percorso”. Sui matrimoni gay, invece: “Chi sono io per giudicare… Dio predica solo l’amore e se due persone si vogliono bene cosa c’è di male?”.

Attualmente Suor Cristina è impegnata come cameriera in Spagna, ma nel suo futuro c’è l’intenzione di diventare mamma? La sua risposta è molto chiara e sincera: “Una donna è madre in tanti modi, non necessariamente partorendo il proprio figlio. Tendenzialmente tutte le donne sentono la voglia di portare in grembo un bambino, e anche nella vita consacrata io mi sentivo predisposta alla maternità. Ma adesso, pensare di avere un piccino tutto mio, un po’ mi disorienta. Vediamo il Signore cosa vuole da me”.