Il ciclone Poppea comincia a far sentire i suoi effetti sull’Italia già nella serata del 21 novembre. In Sardegna, la provincia di Oristano è finita in gran parte sott’acqua per via delle forti piogge. Nel paese di Bosa, le strade si sono trasformate in fiumi per effetto del violento alluvione che si è abbattuto sul centro abitato. Le immagini, postate sul gruppo “Sei di Oristano se…” dall’utente Marco Loporto, parlano chiaro: alberi caduti, strade allagate, strutture distrutte.

Sardegna, allagamenti a Bosa

In Sardegna la protezione civile ha diramato l’allerta rossa. Ma sono tante le regioni italiane che, durante la giornata di martedì 22 settembre, saranno oggetto del forte maltempo. Nevicate attese in Veneto e Trentino. Forti e repentini alluvioni nel Lazio, in Campania e sulla Calabria Tirrenica. In tutte queste regioni è prevista, per tutta la giornata di martedì, l’allerta arancione.

In Campania, in particolare, l’allerta resta particolarmente alta soprattutto nelle zone che sabato mattina sono state vittime delle forti alluvioni. In Cilento, i paesi di Agropoli e Castellabate, in particolare, sono in particolare allerta per effetto delle nuove piogge che si annunciano su tutto il territorio cilentano.