BancoPosta, attenzione a questo SMS: vi svuoterà il conto

Bisogna prestare massima attenzione agli SMS sospetti che arrivano tra le nostre caselle: i conti BancoPosta potrebbero essere svuotati

Negli SMS ci sono dei messaggi che arrivano e sono ingannanti. Attenzione a non fornire alcun dato perché potrebbe essere molto pericoloso: in molti si sono trovati i conti prosciugati.

Truffa BancoPosta
Carte BancoPosta (AnsaFoto)

Poste Italiane conta un bacino d’utenza davvero importante a tal punto da mettere allerta tutti coloro che sono clienti. Proprio per il grande numero di clienti che il servizio conta, infatti, è anche la vittima preferita dagli hacker o meglio, gli utenti che hanno conti aperti con essa, lo sono. Spesso arrivano SMS o email a nome dell’ente nazionale che invita alla compilazione di un form. Negli anni, gli hacker hanno affinato la propria dote a tal punto da far sembrare che i messaggi arrivino proprio da Poste Italiane.

Non è raro, infatti, che i cosiddetti messaggi phishing arrivino proprio da numeri apparentemente appartenenti a Poste, ma che, in realtà, sono soltanto hackerati. Questo capita principalmente tra gli SMS tra cui, in questo periodo, sta girando un nuovo messaggio.

BancoPosta, il messaggio pericoloso per le proprie finanze

Bancoposta
Tutti i dettagli sul nuovo raggiro per milioni di utenti (Via WebSource)

Tendenzialmente, i messaggi di phishing che riguardano BancoPosta hanno un testo simile: “Postelnfo Gentile Cliente, risulta un anomalia sul suo conto la invitiamo di
verificare al seguente link: […] Poste Italiane S.P.A”. È proprio cliccando sul link in allegato che si cade in errore perché nonostante l’SMS sembra essere in perfetto stile Poste Italiane e alquanto veritiero, in realtà dietro si nascondo hacker malintenzionati che ci rubano i dati. In verità, siamo proprio noi a fornirglieli. Una volta cliccato sul link, infatti, ci sarà chiesto di compilare una serie di dati.

A tratte in inganno è la veridicità con cui si presenta il messaggio, il sito, ma bisogna sempre prevenire, anziché curare. Ogni qualvolta si presenta un SMS simile, infatti, basterà chiamare il servizio clienti di Poste Italiane, generalmente molto attento ai clienti, e dire del messaggio ricevuto, del mittente. I controlli dureranno soltanto 5 minuti e si proverà a non cadere nella trappola dei malintenzionati.