Poste Italiane, una nuova truffa tra gli SMS: attenzione al testo che inganna

Ci sono dei messaggi che stanno invadendo la casella di alcuni utenti: attenzione a questi da parte di Poste Italiane

Negli SMS ci sono dei messaggi che arrivano e sono ingannanti. Attenzione a non fornire alcun dato perché potrebbe essere molto pericoloso: in molti si sono trovati i conti prosciugati.

poste
Il logo di Poste Italiane (web source)

Poste Italiane conta un bacino d’utenza davvero importante a tal punto da mettere allerta tutti coloro che sono clienti. Proprio per il grande numero di clienti che il servizio conta, infatti, è anche la vittima preferita dagli hacker o meglio, gli utenti che hanno conti aperti con essa, lo sono. Spesso arrivano SMS o email a nome dell’ente nazionale che invita alla compilazione di un form. Negli anni, gli hacker hanno affinato la propria dote a tal punto da far sembrare che i messaggi arrivino proprio da Poste Italiane.

Non è raro, infatti, che i cosiddetti messaggi phishing arrivino proprio da numeri apparentemente appartenenti a Poste, ma che, in realtà, sono soltanto hackerati. Questo capita principalmente tra gli SMS tra cui, in questo periodo, sta girando un nuovo messaggio.

Poste Italiane, l’SMS incriminato: attenzione a non cadere nella trappola

Getty Images

Negli ultimi giorni sta circolano un nuovo sms di phishing che  avvisa l’utente di una nuova linea riscontrata sul suo conto BancoPosta da poter risolvere effettuato l’accesso presso l’apposito link citato più in basso il quale però rimanda ad una falsa area clienti di Poste Italiane. Le credenziali, non appena digitate, possono finire in mani sbagliate cui daremmo involontariamente l’accesso ai nostri conti. In questo modo, in tantissimi si sono trovati i conti prosciugati. Questo tipo di comunicazioni sono studiate ad hoc affinché gli utenti caschino nella trappola e compilino form per fornire i propri dati sensibili.

In questi casi, per quanto l’SMS possa sembrare vero, per quanto il mittente possa sembrare reale, è sempre bene contattare l’assistenza di Poste Italiane che è spesso presente e chiedere informazioni circa il messaggio appena ricevuto. In questo modo, l’assistenza sarà in grado di farci sapere sull’autenticità del messaggio stesso e bloccare eventualmente il mittente.