Avviso agli automobilisti: così sarà possibile evitare le multe agli autovelox

Subito allarme per gli automobilisti italiani, che devono fronteggiare nuove segnalazioni ed autovelox che potrebbero incastrarvi

Uno degli incubi peggiori per gli automobilisti di tutta Italia sono gli autovelox. Ovvero i sistemi elettronici di misurazione dell’andamento di una vettura su strada, che servono per identificare e multare tramite foto stradale coloro che infrangono i limiti di velocità.

autovelox
Autovelox su strada pronvinciale (web source)

In molti negli ultimi anni hanno dovuto contestare multe salate e sanzioni giunte per provvedimenti post segnalazione da autovelox. In particolare perché gli automobilisti non si sarebbero resi conto della presenza del macchinario di segnalazione.

Ma arriva un’importante svolta attesa dalla bellezza di 12 anni. Pare che il Governo stia per mettere mano e rendere ufficiale un Decreto già stipulato nel 2010 e che riguarda la segnalazione idonea di autovelox.

Trasparenza su autovelox e multe: arriva finalmente il Decreto del 2010

Gli automobilisti finalmente possono tirare un sospiro di sollievo. Con il suddetto decreto dovrebbero essere molto più trasparenti le segnalazioni sulla presenza di autovelox in strade provinciali extra-urbane o in viali cittadini a rischio.

La situazione, al vaglio anche della conferenza Stato, città e autonomie locali, dovrebbe variare completamente. Ogni autovelox posto dalla polizia stradale dovrà essere ampiamente segnalato con cartello apposito e ben visibile da chi viaggia sulla propria vettura.

traffico
traffico (la repubblica)

Inoltre, insieme alla segnalazione di autovelox, dovrà essere anche inserito e rammentato il limite di velocità a cui si deve viaggiare, così da poter correggere l’andamento dell’automobile ed evitare così sanzioni e multe per eccesso di velocità.

Come ricorda il sindacato SIULP: la segnalazione deve avvenire attraverso cartelli e segnali luminosi posti a una distanza massima di 4 km dal luogo in cui è collocato il dispositivo di rilevamento, mentre non è prevista invece una distanza minima. Per cui vige il criterio generale della distanza congrua per evitare manovre pericolose”.

Altra novità riguarda le sanzioni plurime. Con il decreto che entrerà presto in vigore sarà contestabile ed evitabile il rischio di essere multati più volte nello stesso tratto di strada, ovvero se si viene segnalati da due autovelox posti a poca distanza l’uno dall’altro. Farà fede per l’eventuale multa solo la prima segnalazione elettronica.