Twitter, Musk avverte i dipendenti: si rischia la bancarotta

Il capo di Tesla ha anche annunciato diverse modifiche al funzionamento di Twitter, a cominciare da un nuovo sistema di verifica a pagamento degli account.

Elon Musk - Foto di Ansa Foto
Elon Musk – Foto di Ansa Foto

Elon Musk avverte il personale di Twitter: la corporation rischia la bancarotta. Nel suo primo discorso ai dipendenti a pochi giorni dall’acquisto della società, il cofondatore e capo di Tesla ha affermato che il fallimento potrebbe essere una possibilità se la compagnia non inizia a generare più denaro.

L’acquisto di Musk è valso 44 miliardi di dollari e la prima decisione è stata licenziare quattro topo manager. Si tratta del chief executive Parag Agrawal, del chief financial officer Ned Sagal, il responsabile degli affari legali e della policy Vijaya Gadde e il general counsel Sean Edgett. Almeno uno di loro è stato scortato fuori dalla sede della società.

Musk avverte: basta lavorare da casa

Dopo di loro, sono arrivati altri licenziamenti, pari a circa la metà del personale di Twitter, che prima di queste decisioni ammontava a 7.500 dipendenti. Chi è rimasto non potrà più lavorare in smart working. Un dirigente che fino a giovedì era emerso come parte del nuovo gruppo dirigente di Musk, Yoel Roth, è andato via, come hanno riferito a Bloomerg fonti interne. Anche un altro, Robin Wheeler, si è dimesso nonostante Elon Musk l’abbia invitato a restare.

Twitter: cosa cambierà

Il capo di Tesla ha anche annunciato diverse modifiche al funzionamento di Twitter, a cominciare da un nuovo sistema di verifica a pagamento degli account che si è sovrapposto a quello usato in precedenza, causando confusione tra gli utenti.

Musk ritiene che rendendo a pagamento buona parte di Twitter, si possano risolvere i problemi di spam, perché per chi fa spam, i costi per gestire più account supererebbero i ricavi derivanti dalle attività fraudolente. Ogni account verrebbe associato a una carta di credito o altro metodo di pagamento, in modo da rendere più semplice l’identificazione dell’utente.