Bonus 150 euro novembre, non è uno scherzo: tutti i beneficiari

Bonus 150 euro novembre, non è uno scherzo: tutti i beneficiari. Novità sul conto di milioni di italiani, vediamo come funziona

Un bonus tira l’altro, anche perché non sappiamo ancora quanto durerà. Ma l’effetto dei sostegni stabiliti dal governo Draghi si fa ancora sentire nelle tasche degli italiani e una nuova dimostrazione sta per arrivare. Il mese di novembre infatti si aprirà con il Bonus 150 euro per diverse categorie di lavoratori e pensionati.

Bonus 150 euro novembre, non è uno scherzo (Pixabay)

Un altro sostegno economico che mira a contrastare gli effetti dei rincari dovuto alla guerra tra Russia e Ucraina, quindi alla crisi energetica che si è abbattuta sul Paese. Un bonus una tantum destinato ai lavoratori autonomi e ai pensionati che per molti arriverà  importo direttamente con la busta paga oppure il cedolino di novembre 2022.

Per i lavoratori, in particolare, il sostegno arriverà direttamente dal datore di lavoro sempre che sia rispettata la soglia massima di retribuzione mensile di 1.538 euro. Per i lavoratori autonomi e i pensionati invece è stato fissato un tetto differente, sulla base del reddito percepito nell’anno 2021.

Bonus 150 euro novembre, non è uno scherzo: tutti i soggetti che ne hanno diritto

Vediamo insieme chi rientra nel Bonus 150 euro novembre. I lavoratori dipendenti, oltre al tetto della retribuzione lorda non devono essere titolari dei trattamenti pensionistici, percettori di assegni di tipo sociale, pensione per invalidi civili, ciechi e sordomuti. Inoltre non devono essere percettori di reddito di cittadinanza e devono avere uno o più rapporti di lavoro attivi, nel settore pubblico o privato, per  novembre 2022. Il bonus  spetterà anche ai lavoratori in cassa integrazione o in congedo parentale.

Però anche i lavoratori autonomi e i titolari di trattamenti pensionistici potranno accedere al Bonus 150 euro INPS, sempre che abbiano un reddito personale assoggettabile IRPEF non superiore a 20.000 euro per l’anno 2021.

Il bonus arriverà in forma automatica a pensionati, percettori di indennità di disoccupazione, nuclei familiari percettori di reddito di cittadinanza e venditori a domicilio. Inoltre anche ai lavoratori autonomi senza partita IVA non iscritti ad altre forme previdenziali.

bonus
Bonus 150 euro, tutti i soggetti che ne hanno diritto (websource)

Dovranno fare domanda online i  lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti, gli iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo e i lavoratori con contratto di co.co.co, dottorandi e assegnisti di ricerca. Per accedere al Bonus 150 euro INPS attraverso domanda online sul sito web è presente il modulo da compilare previa autenticazione tramite Carta d’Identità elettronica o credenziali SPID.