Rdc, Conte: “C’è tanto furore ideologico, va migliorato”

"Per come è stato pensato e realizzato ha rappresentato una sconfitta", spiega la premier Giorgia Meloni.

Giuseppe Conte - Foto di Ansa Foto
Giuseppe Conte – Foto di Ansa Foto

C’è tanto furore ideologico nell’attacco al reddito di cittadinanza. In tutti i Paesi è un sistema di protezione sociale. Secondo l’Istat ha salvato un milione di persone dalla povertà”. 

Giuseppe Conte torna a difendere il rdc, punto di forza del Movimento 5 Stelle che nei fatto ha permesso al partito di vincere le elezioni. Torna sull’argomento dopo le parole della premier Giorgia Meloni in occasione del voto di fiducia alla Camera, che sulla misura si è ribadita contraria, come durante la campagna elettorale.

“Dire che chi è idoneo al lavoro deve lavorare è acqua fresca”

Dire che chi percepisce il reddito ed è idoneo al lavoro deve lavorare è una banalità, una tautologia, acqua fresca. Un atteggiamento serio da parte di chi governa è dire lavoriamo tutti insieme per migliorare le politiche del reddito”, ha aggiunto il leader dei grillini arrivando all’assemblea dei parlamentari 5 Stelle.

Meloni ha detto che non ha mai avuto simpatia per il fascismo? Ci mancherebbe avere nostalgia del fascismo. Se il fascismo è il male assoluto? Direi di sì ma, al di là delle sfumature, la presa di distanza c’è e ne prendiamo atto”. 

Rdc, Meloni: “Com’è stato pensato è una sconfitta”

Nell’aula della Camera, la premier ha premesso che la povertà è “dilagante”. Ma non si combatte con l’assistenzialismo, bensì con il lavoro. “Vogliamo mantenere e, laddove possibile, aumentare il doveroso sostegno economico per i soggetti effettivamente fragili e non in condizioni di lavorare”. Gli altri invece, non riceveranno più il reddito di cittadinanza che “per come è stato pensato e realizzato ha rappresentato una sconfitta”. Meloni ha annunciato che verranno potenziati gli strumenti di collocamento al lavoro.

Il punto di vista della leader di Fratelli d’Italia ha trovato d’accordo Carlo Calenda, mentre ha trovato la dura opposizione del Movimento 5 Stelle.