Energia, Pichetto Fratin: “Favorevoli al nucleare di ultima generazione”

Il neo ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica parteciperà oggi, insieme con Roberto Cingolani, al Consiglio dei ministri europei sull'energia.

Gilberto Pichetto Fratin - Foto di Ansa Foto
Gilberto Pichetto Fratin – Foto di Ansa Foto

Il neo ministro dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica Gilberto Pichetto Fratin parteciperà ai lavori del Consiglio dei Ministri dell’Energia Ue in Lussemburgo. Insieme con lui ci sarà anche il consulente per l’energia Roberto Cingolani.

Il nuovo ministro punta sul nucleare di nuova generazione. Sul tavolo, la discussione delle regole per il price cap al gas e gli acquisti comuni.

Siamo favorevoli alla sperimentazione del nucleare di nuova generazione per far fronte alla crisi energetica“, ha affermato Fratin. “È interesse di tutti liberarsi dalla dipendenza energetica”. Il neo ministro ha dichiarato che proseguiranno la ricerca e l’estrazione di gas dai fondali marini e che il governo Meloni proseguirà il percorso del governo Draghi anche a livello europeo.

Habeck: “Favorevoli ad acquisti congiunti”

Secondo il ministro dell’Economia e dell’Ambiente tedesco Robert Habeck, gli acquisti congiunti di gas “nell’Ue sono il modo più efficiente per mantenere basso il prezzo del gas”. Lo ha dichiarato arrivando al Consiglio Energia in Lussemburgo.

L’Europa ha un grande potere di mercato e se i Paesi decidono di coordinarsi tra loro e formare dei gruppi di acquisto l’impatto di un’Europa non più in competizione fa scendere i prezzi”, ha affermato.

Penso che questo sia lo strumento principale e lo riteniamo più efficiente di uno strumento rischioso come il prezzo al tetto del gas”. 

Il price cap al gas

Al Consiglio dei ministri Ue è attesa anche una decisione sul “meccanismo di un tetto al prezzo del gas. Vogliamo dei limiti di prezzo dinamici, dobbiamo mantenere la sicurezza degli approvvigionamenti” e “prevenire le oscillazioni speculativi sulle borse in modo da non aumentare la suscettibilità del mercato in situazioni di tensioni”, ha dichiarato Habeck.