Bollette e mutui per i giovani: il piano del governo Meloni

Bonus sociale: l'idea è fornirlo direttamente a chi ne ha diritto, senza che ne faccia richiesta.

Bollette e mutui per i giovani (generica) - Foto di Ansa Foto
Bollette e mutui per i giovani (generica) – Foto di Ansa Foto

Caro bollette e mutui per i giovani sono i temi in cima ai dossier urgenti che il governo Meloni e in particolare il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, dovrà affrontare in tempi stretti.

Caro bollette

Per quanto riguarda il primo, l’obiettivo è estendere gli aiuti a famiglie e imprese per le fatture di luce e gas, che al momento sono in vigore fino a dicembre.

Come ripota Il Sole 24 ore, saranno necessari 5 miliardi di euro per ampliare il sistema dei crediti di imposta per l’acquisto dell’energia da parte di imprese e attività commerciali, com’è previsto nel decreto Aiuti Ter.

Bonus sociale: si va verso l’aiuto automatico

In cantiere c’è anche la rimodulazione delle regole per il bonus sociale alle famiglie più povere per il pagamento delle bollette.

Quest’ultimo dovrà diventare più semplice e automatico, quindi più rapito. L’ipotesi a cui lavorano i tecnici è garantire il bonus per abbattere i costi delle bollette di luce e gas senza che sia necessario presentare l’Isee, oggi fissato con un tetto di 12mila euro. Secondo Il Sole 24 Ore, finora quasi metà delle risorse messe a disposizione dal governo per il bonus sociale, non sono state sfruttate.

Ciò significa che non tutti gli aventi diritto lo hanno richiesto, o perché non sapevano che esistesse, o per gli ostacoli per procurarsi i documenti necessari per la certificazione Isee.

L’idea quindi, è fornire il bonus direttamente a chi ne ha diritto, senza che ne faccia richiesta. Resta da capire come riuscire a individuare i beneficiari del bonus sociale.

Le imprese

La strada è più semplice invece, sulle imprese. Gli aiuti per queste ultime dovrebbero essere prorogati di un mese, quindi fino a fine dicembre, confermando il meccanismo dei crediti di imposta già in vigore. Il costo non dovrebbe superare i 4,7 miliardi al mese.

Mutui per le giovani coppie

Nei piani del Ministero dell’Economia c’è anche il consolidamento degli aiuti per le giovani coppie sui mutui per la prima casa, urgente, alla luce anche degli aumenti degli interessi e il rischio frenata del mercato immobiliare.

Il governo avrebbe intenzione di confermare il sostegno sui mutui agevolati e garantiti dallo Stato per gli under 35, già deciso nell’ultimo Consiglio dei ministri.