Rivoluzione Rai, torna un personaggio famoso in prima serata: anticipazione clamorosa

Rivoluzione Rai, torna un personaggio famoso in prima serata: anticipazione clamorosa. Non c’è solo il caso Fiorello a tenere banco

Nuovo governo, nuove nomine anche in Rai. Non è una novità clamorosa, ma solo il gioco delle parti perché è stato così anche in passato e nessuno potrebbe stupirsi se succederà con l’esecutivo guidato da Giorgia Meloni.

Rivoluzione Rai, torna un personaggio famoso in prima serata (ANSA)

La rivoluzione più clamorosa dovrebbe interessare Rai 1 e in particolare il TG1 che negli ultimi mesi ha vissuto un periodo burrascoso. Oggi a fare notizia è ancora lo scontro, poi risolto con il passaggio su Rai 2, tra la testata giornalistica e Fiorello con il suo nuovo programma di intrattenimento al mattino.

Ma prima, soltanto tre mesi fa, c’era stato il caso dei conduttori impegnati nel Tg1 delle 20 che di fatto erano stati messi in panchina dalla direttrice, Monica Maggioni. Emma D’Aquino e Laura Chimenti, ma anche Francesco Giorgino, tutti “colpevoli” di non essersi prestati alle nuove mansioni mattutine  per condurre la rassegna stampa.

Rivoluzione Rai, torna un personaggio famoso in prima serata: Francesco Giorgino in pole

Francesco Giorgino a luglio aveva lasciato il telegiornale Rai per occuparsi della direzione editoriale per l’offerta formativa. Diversi rumors lo indicavano come partente entro la fine dell’anno in direzione Mediaset, ma fino ad oggi questa mossa di mercato non si era ancora concretizzata e adesso forse sappiamo perché.

Come anticipa infatti Affaritaliani.it, Giorgino che era stato messo alla porta sta per tornare clamorosamente in ballo. Il suo nome insieme a quelli di Angela Mariella, attualmente a capo di Isoradio, Luciano Ghelfi, storico quirinalista che piace alla Lega, è indicato come direttore del TG1.

Speciale TG1, il giornalista Francesco Giorgino al centro dello studio: l'icona della Rai passerà a Mediaset? (foto Instagram).
Francesco Giorgino torna al TG1? (Instagram)

Un ruolo che in realtà sembrava destinato a Gennaro Sangiuliano, fino a qualche giorno fa direttore del Tg2. Ma la sua nomina come ministro della Cultura nel governo Meloni ha scombinato le carte rivoluzionando ancora tutto. E al Tg2? Salgono le quotazioni di Andrea Ruggieri, avvocato e giornalista oltre che ex deputato di Forza Italia che fino alla scorsa primavera era anche il compagno di Anna Falchi. Infine Mario Orfeo dovrebbe essere confermato alla direzione del Tg3.