Bonus fotovoltaico 2023, come funziona e chi può fare domanda

Bonus fotovoltaico 2023, come funziona e chi può fare domanda. Ancora una volta sostenute le spese per chi rispetta l’ambiente

Ancora una volta il governo, quello Draghi perché il nuovo esecutivo ha appena cominciato a muoversi, premia chi sceglie soluzioni ecologiche per riscaldarsi, In questo senso va letto il Bonus fotovoltaico 2023 introdotto nella Legge di bilancio 2022.

Bonus fotovoltaico 2023, come funziona (Pexels)

Si tratta di un’agevolazione per chi ha già speso o dovrà mettere in conto un investimento per installare le batterie destinate ad immagazzinare l’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici. Speciali accumulatori collegati all’impianto che permettono immagazzinare l’energia prodotta ma in realtà non utilizzata durante il giorno che tornano disponibili nelle ore serali in cui l’impianto non ne produce.

Il sostegno è quindi destinato alle persone fisiche che durante il 2022 fanno installare questi sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici. Sono compresi anche gli impianti già esistenti. E si affiancano agli altri sostegni per chi vuole installare un impianto fotovoltaico e può beneficiare del bonus casa al 50%, oppure del superbonus 110% in base ai lavori previsti.

Bonus fotovoltaico 2023, come funziona la domanda e quanto spetta al richiedente

Come funziona quindi il Bonus fotovoltaico 2023? Sotto forma di credito d’imposta destinato alle persone che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 installano i cosiddetti “sistemi di accumulo integrati in impianti di produzione elettrica alimentati da fonti rinnovabili”.

Finalmente l’Agenzia delle Entrate ha comunicato le regole per ottenere il credito di imposta con la dichiarazione dei redditi del prossimo anno. Per ottenere il credito d’imposta valgono tutti i sistemi di accumulo, sia quelli al litio che al piombo, abbinati a un sistema di produzione rinnovabile come il fotovoltaico.

Il bonus deve esser richiesto on line direttamente dall’interessato o tramite un CAF o il  commercialista compilando il modulo  nella sezione riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, cui si accede tramite SPID o CIE. La domanda deve esser presentata dal 1° al 30 marzo 2023, per le spese effettuate nel corso del 2022.

Bonus fotovoltaico 2023, i tempi delle domande (Pexels)

Il bonus è stato finanziato con una copertura di 3 milioni di euro ma non si conosce l’ammontare del credito d’imposta riconosciuto in base alla spesa sostenuta. Entro il 10 aprile 2023 l’Agenzia delle Entrate, sulla base delle domande regolarmente pervenute, stabilirà l’importo che tocca ad ognuna. Così il credito d’imposta potrà esser utilizzato nella dichiarazione dei redditi che si presenta nel 2023 e relativa al 2022.