Bomba Fiorello, la Rai ha finalmente deciso: è ufficiale

Bomba Fiorello, la Rai ha finalmente deciso: è ufficiale. Il conduttore è pronto per affrontare una nuova esperienza in tv

Dopo i tanti successi ottenuti sulla tv di stato, Fiorello ora riparte da “Viva Rai 2”. Una scelta che lo rende felice, per sua stessa ammissione. Il programma partirà il prossimo 7 novembre

Fiorello
Fiorello (AnsaFoto)

Lo abbiamo visto protagonista in Rai al Festival di Sanremo, come mattatore e spalla di Amadeus negli ultimi anni. Fiorello ha sempre mille risorse e ora sta preparando il suo ritorno in grande stile in televisione. Il suo nuovo programma si chiamerà “Viva Rai 2“, ed è stata annunciato dall’Amministratore Delegato Carlo Fuortes, durante il Consiglio dell’Azienda, andato in scena questa mattina.

Al di là delle molte polemiche scaturite dallo spostamento del talentuoso presentatore sulla seconda rete della tv di stato, il diretto interessato è molto contento del nuovo progetto. Si partirà il prossimo 7 novembre su RaiPlay e dal 5 dicembre su Rai 2. Saranno 135 puntate e durerà fino a giugno.

Come riferito dal comunicato stampa della Rai, il programma di Fiorello è programmato nella fascia mattutina tra le 7 e le 8.30, con la precisa collocazione ancora da stabilire. Al di là dii RaiPlay il programma potrà essere ascoltato su RayPlaySound e Rai Radio Tutta Italiana. In più, durante il week end, su Radio 2, andrà in onda il meglio della settimana.

Bomba Fiorello, la Rai ha finalmente deciso: verrà “spostato” su Rai 2 con il suo nuovo programma

Fiorello
Fiorello si sposta su Rai 2 (AnsaFoto)

Fiorello ha voluto esprimere tutta la sua soddisfazione per il nuovo progetto.

“Ringrazio la Rai, soprattutto l’AD Carlo Fuortes e Stefano Coletta, per avermi dato la possibilità di tornare in Rai e di farlo su Rai 2”, ha dichiarato il conduttore siciliano all’Ansa.

“È una scelta che mi rende felice, io amo le prime volte, anche se in realtà si tratta di un ritorno. Nel 1992 feci Il nuovo Cantagiro e oggi, dopo un lungo giro di 30 anni, approdo al mattino presto di Rai 2 con un progetto a cui tengo molto, e che come fu con Viva Radio 2 e Viva RaiPlay, ha quel sapore gioioso di un nuovo inizio. Infine, ringrazio i giornalisti del Tg1 per le parole di stima nei miei confronti, contenute nella lettera pubblicata ieri, e auguro loro di trovare le risposte e le soluzioni per lavorare al meglio”.

Dal canto loro, i protagonisti di Striscia la Notizia hanno voluto affrontare il tema della polemica per il declassamento su Rai 2 di Fiorello. Da qualche tempo si parla della corte Mediaset a Fiorello, qualora fosse stufo di rimanere nella tv pubblica.

Nella rubrica “Rai Scoglio 24“, nello spezio dedicato agli sprechi Rai, Pinuccio si è occupato del caso Fiorello. Il sindacato di redazione del Tg1 ha protestato contro la decisione di mettere lo show condotto da Rosario Fiorello al posto del Tg1 Mattina diretto da Monica Maggioni. Secondo loro non si può sostituire l’informazione con la satira, specie se prevede un grosso esborso economico in un periodo di crisi come questa.

Pinuccio ha lanciato una provocazione: “Fiorello se vuoi vieni a “Rai Scoglio 24”, ma affrettati perché i posti stanno finendo”.