Re Carlo, un nuovo scandalo travolge la Royal Family: è la fine della monarchia?

Un nuovo scandalo potrebbe travolgere la famiglia reale inglese e re Carlo ancora prima della sua incoronazione insieme a Camilla. Ecco cosa succederà entro la fine del 2022 e perchè portare alla fine della monarchia inglese.

Un nuovo scandalo sta per abbattersi sulla famiglia reale inglese: questa volta in molti cominciano a chiedersi se la monarchia britannica potrebbe davvero vedere la sua fine dopo quanto starebbe per essere rivelato. Negli ultimi mesi aveva provocato un enorme scandalo la vicinanza del principe Andrea a Ghislaine Maxwell e Jeffrey Epstein.

I funerali a Londra della regina Elisabetta II: un nuovo scandalo potrebbe travolgere re Carlo III e mettere fine alla monarchia inglese? (foto EPA/OLIVIER HOSLET).
I funerali a Londra della regina Elisabetta II: un nuovo scandalo potrebbe travolgere re Carlo III e mettere fine alla monarchia inglese? (foto EPA/OLIVIER HOSLET).

Ghislaine Maxwell starebbe iniziando a raccontare alcuni dettagli riguardo le feste a cui aveva partecipato anche il principe Andrea dal penitenziario FCI Tallahassee della Florida in cui è detenuta. Oltre a quanto emerso sull’accordo extra giudiziale da diversi milioni di sterline con Virginia Giuffrè, potrebbero essere rivelati altri dettagli.

Re Carlo, il nuovo scandalo potrebbe essere fatale

Non è però solo questo scandalo a preoccupare re Carlo III, che dovrebbe salire ufficialmente al trono d’Inghilterra il prossimo 6 maggio 2023, quando lui e la moglie Camilla verranno incoronati nell’Abbazia di Westminster. Entro la fine del 2022 dovrebbe infatti arrivare in tribunale una vicenda che riguarda l’ultimo vicerè dell’India.

La visita di re Carlo III e della moglie Camilla alla cattedrale di Llandaff, a Cardiff. 16 settembre 2022 (foto EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA).
La visita di re Carlo III e della moglie Camilla alla cattedrale di Llandaff, a Cardiff. 16 settembre 2022 (foto EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA).

Lord Louis Mountbatten era cugino della regina Elisabetta II e zio del principe Filippo d’Inghilterra. Morì il 27 August 1979 quando il suo yacht saltò in aria per mano dell’IRA, ovvero l’Irish Republican Army, un’organizzazione paramilitare clandestina che combatteva contro i britannici per l’indipendenza dell’Irlanda del Nord e la riunificazione con l’Irlanda.

Cosa sta succedendo in Irlanda del Nord: il racconto shock

Come riporta il Sunday Life, l’Alta Corte di Belfast ha deciso di ascoltare il racconto di Arthur Smith, che oggi vive in Australia. Quando aveva 11 anni si trovava nell’orfanatrofio di Kincora. La struttura è tristemente nota in tutto il Regno Unito per le storie di abusi a danno dei minori. Nel 1980 furono accertati 11 casi di molestie da parte di 3 dipendenti.

L'ultimo vicerè dell'India, Lord Louis Mountbatten, insieme a sua moglie Edwina e Ghandi. Il Fatto Quotidiano rivela che anche l'FBI aveva attenzionato in alcune indagini il vicerè, sottolineando "i livelli bassissimi di moralità del conte e della moglie Edwina". 11 aprile 1947 (foto ANSA).
L’ultimo vicerè dell’India, Lord Louis Mountbatten, insieme a sua moglie Edwina e Ghandi. Il Fatto Quotidiano rivela che anche l’FBI aveva attenzionato in alcune indagini il vicerè, sottolineando “i livelli bassissimi di moralità del conte e della moglie Edwina”. 11 aprile 1947 (foto ANSA).

Sembrerebbe che addirittura l’MI5, ovvero i servizi segreti inglesi, fossero intervenuti per insabbiare alcuni avvenimenti accaduti all’interno di Kincora, ma non ci sono riscontri ufficiali. Nel 1985 il Police Ombudsman per l’Irlanda del Nord aveva accertato che gli episodi di abusi a danno dei minori all’interno dell’orfanatrofio erano stati almeno 39.

Arthur Smith: “Non dimentichi chi ti ha abusato. Fidatevi di me”

Secondo il racconto che Arthur Smith avrebbe intenzione di confermare entro la fine del 2022 all’Alta Corte di Belfast, non appena arrivato nell’orfanatrofio di Belfast il suo maestro avrebbe iniziato ad abusarlo. Si tratterebbe di William McGrath, definito “la bestia di Kincora“. Per due volte sarebbe stato molestato anche da un altro uomo.

Arthur Smith ricorda di essere stato portato per tutte e due le volte in una stanza riservata dell’orfanatrofio. Lì aveva incontrato quello che gli era stato presentato come un uomo molto importante. Nel 1979, quando la notizia dell’omicidio di Lord Mountbatten finì su tutti i giornali, a Smith vennero i brividi: era lui l’uomo che l’aveva abusato a Kincora.

Lord Mountbatten sarebbe il collegamento fra Jimmy Savile e la famiglia reale inglese

Buckingham Palace, per il momento, ha rifiutato ogni commento. Non bisogna sottovalutare i risvolti che questa vicenda potrebbe avere se risultasse vera. Lord Mountbatten fu colui che introdusse il presentatore della BBC Jimmy Savile alla famiglia reale inglese. Dopo la sua morte furono verificati centinaia di casi abusi di bambini da parte del conduttore.

Ecco alcune immagini spettrali dell’orfanatrofio abbandonato di Kincora, che dava rifugio ai bambini abbandonati di Belfast. Sul compensato che copre le finestre rotte dai vandali, si può leggere la scritta apposta con il colore rosso: “Tell the truth“, ovvero “Dite la verità“. Il recente ritrovamento dei diari di Lord Mountbatten potrebbe rivelare queste verità?