Mario Draghi saluta i giornalisti: “20 mesi straordinari. Ho la buona coscienza del lavoro fatto”

Oggi pomeriggio si terrà l'ultimo Cdm e domani, giovedì 20 ottobre, Draghi parteciperà al Consiglio europeo sull'energia.

Mario Draghi - Foto di Ansa Foto
Mario Draghi – Foto di Ansa Foto

Cosa ho imparato in questi venti mesi? Troppe cose. È stata un’esperienza straordinaria di cui sono molto contento. Finisce in modo molto soddisfacente, con la buona coscienza del lavoro fatto, che è la cosa più importante”. Con queste parole il premier uscente Mario Draghi ha salutato i giornalisti a Palazzo Chigi, durante la sua ultima conferenza stampa.

Il presidente del Consiglio ha ringraziato i cronisti: “Vi rivolgo un ringraziamento sentito. Voi in questi venti mesi, tra pandemia e crisi energetica, avere svolto un servizio straordinario ai cittadini, aiutandoli a seguire e comprendere ciò che avviene nel Palazzo che spesso viene visto come misterioso. Un servizio straordinario anche per la democrazia italiana. Voi, stampa libera, avete avuto da presidente del Consiglio, da me, il rispetto che si deve a una stampa libera, rispondendo alle vostre domande al meglio possibile, con la massima sincerità e chiarezza. Occorrerebbe sempre farlo ed è un segno di profondo rispetto nei confronti della stampa. Il vostro servizio alla democrazia rimane fondamentale”. 

Nel pomeriggio si terrà l’ultimo Consiglio dei ministri del Governo Draghi. Sul tavolo ci saranno i provvedimenti in scadenza. In giornata è prevista anche una nota alle Camere in sostituzione alle solite comunicazioni del presidente del Consiglio, sul prossimo Consiglio europeo.