Fatture false: Tiziano Renzi e moglie assolti in Appello

Al centro del procedimento c'erano una serie di fatture pagate dalle società di Renzi e Bovoli nel 2015.

Tiziani Renzi, Laura Bovoli - Foto di Ansa Foto
Tiziani Renzi, Laura Bovoli – Foto di Ansa Foto

Il fatto non costituisce reato”. Questa la sentenza della Corte di Appello di Firenze che assolve Tiziano Renzi e Laura Bovoli nel processo per le fatture false.

L’imprenditore pugliese Luigi Dagostino, “re degli outlet”, è stato invece condannato con pena ridotta a nove mesi.

La Procura generale aveva sollecitato la conferma delle condanne inflitte in primo grado ai genitori dell’ex premier leader di Italia Viva Matteo Renzi, nel 2019: 1 anno e 9 mesi (e due anni per Dagostino). Ma i giudici della terza sezione hanno accolto la richiesta degli avvocati dei Renzi.

Al centro del procedimento c’erano una serie di fatture pagate dalle società di Renzi e Bovoli nel 2015: una da 20mila euro dalla Party e l’altra da 140mila euro dalla Eventi6, entrambe consulenze riferibili a Dagostino. Queste ultime riguardavano lo studio di fattibilità per un’attività di ristorazione e aumentare i clienti dell’outlet The Mall di Valdarno.