Ecobonus moto e motorini elettrici, nessuna perdita di tempo: c’è la conferma

Ecobonus moto e motorini elettrici, nessuna perdita di tempo: c’è la conferma. Torna il sostegno per gli acquisti, occasioni d’oro

La prima volta era stato un successo e per questo gli Ecobonus per l’acquisto degli scooter elettrici stanno per tornare. Dalle 10 di mercoledì 19 sulla piattaforma del Ministero della sviluppo economico sarà aperta ai concessionari la possibilità di accedere agli sconti per la vendita di ciclomotori e motocicli elettrici.

Ecobonus moto e motorini elettrici (Pexels)

Altri 20 milioni di euro, spostati dal fondo destinato alle auto ibride e ibride plug-in dal governo Draghi. Il contributo è riservato a chi compra un veicolo elettrico nuovo che rientra nelle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e. Lo sconto sarà calcolato dal concessionario con una percentuale rispetto prezzo d’acquisto: 40% se con l’acquisto si rottama un veicolo omologato euro 0, 1, 2, o 30% nei casi senza rottamazione. Lo sconto non potrà comunque superare i 3 mila euro.

I venditori, dopo essersi registrati nell’area dedicata della piattaforma, potranno prenotare i contributi relativi a ogni singolo veicolo, ottenendo, in base alla disponibilità di risorse, una ricevuta di registrazione della prenotazione. Sarà il concessionario a corrispondere al suo cliente il contributo tramite compensazione del prezzo di acquisto.

Ecobonus moto e motorini elettrici, nessuna perdita di tempo. Tornano anche gli incentivi auto

Questi Ecobonus vanno ad affiancarsi agli Incentivi auto 2022 appena varati. Di fatto è cresciuta la cifra riservata a tutti gli automobilisti che hanno un reddito inferiore a 30mila euro. Un aumento del 50% sulla somma erogata sotto forma di bonus per l’acquisto di veicoli nuovi con classe non inferiore alla Euro 6 ed emissioni tra 0 e 20 g/km (auto elettriche). L’unica condizione è che abbiano un prezzo di listino pari a 35.000 euro al massimo.

L’acquirente ha diritto a 4.500 euro (mentre prima erano 3.000) oppure 7.500 euro invece dei 5.000 attuali in caso di rottamazione di un veicolo precedente ad Euro 5. In caso di mezzi con emissioni da 21 a 60 g/km come le auto ibride, in particolare le plug-in, con prezzo massimo pari a 45.000 euro saranno 3.000 euro di bonus (ora 2.000) che salgono a 6.000 euro con la rottamazione al posto di 4.000.

Ecobonus
Ecobonus, incentivoi auto anche per le auto (ANSA)

Inoltre nel nuovo decreto compaiono a differenza del passato anche le società e gli operatori del noleggio oltre alle persone giuridiche “che noleggiano le autovetture purché ne mantengano la proprietà almeno per 12 mesi”.