Serie A, addio a uno dei protagonisti degli ultimi anni: tifosi in lacrime

Serie A, addio a uno dei protagonisti degli ultimi anni: tifosi in lacrime. Una brutta notizia per tutti gli appassionati del nostro calcio

E’ stato uno dei grandi interpreti giapponesi di questo sport, facendosi apprezzare anche nei palcoscenici italiani con la maglia della Reggina. A 44 anni ha deciso di dire basta Shunsuke Nakamura.

tifosi lacrime
Tifosi in lacrime (Websource)

Il nostro campionato è stato il top a livello europeo e mondiale soprattutto tra gli anni ’80 e i primi 2000. In quel ventennio abbondante sono passati dalle nostre parti tutti i calciatori più importanti che il globo potesse offrire. Un florilegio di campioni e fuoriclasse che rendevano la Serie A il torneo più seguito anche a livello televisivo. Dalle nostre parti abbiamo visto anche tre dei calciatori giapponesi più apprezzati in patria: Miura, Nakata e Nakamura. Proprio quest’ultimo è tornato sulle prima pagine dei quotidiani sportivi in queste ore poiché ha annunciato ufficialmente il suo ritiro. A 44 anni, dopo aver collezionato numerosissime esperienza ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Con la Reggina di Lillo Foti realizzò dei gol rimasti nell’immaginario collettivo dei tifosi amaranto e non solo.

Serie A, addio a Shunsuke Nakamura: a 44 anni si ritira dal calcio giocato

Nakamura
Shunsuke Nakamura (AnsaFoto)

Maglia numero 10 sulle spalle, capello lungo e scalato, piede sinistro vellutato, in grado di pennellare delle traiettorie magiche anche su punizione. Nakamura arrivò in Italia sulla scia del suo famoso predecessore Nakata, non trovando però una ribalta più grandi della Reggina, nobile provinciale. Riuscì ad affermarsi invece nei Celtic Glasgow, con i quali disputò anche la Champions League tra il 2005 e il 2009. In totale mise a segno 11 gol in 81 presenze con la Reggina, mentre con la nazionale giapponese le statistiche parlano di 24 centri in 98 presenze (protagonista del Mondiale casalingo del 2002).

Proprio da Tokyo fanno sapere che il trequartista giapponese ha deciso di lasciare lo Yokohama FC al termine della stagione (contratto in scadenza il 31 gennaio 2023). A 44 anni è ancora in grado di fare la differenza nella J-League, pur se non al top della forma fisica. Dopo essersi divertito per tantissime stagioni in campo, ora è il momento di pensare al futuro. Di certo una notizia che lascia un velo di tristezza per chi lo ha ammirato tanto tempo fa dalle nostre parti.