Renzi: “Da Mattarella se Pd e 5S ci escludono dai ruoli in Aula”, la replica del Pd

"Renzi sta dicendo il falso, non c'è alcuna volontà di escludere nessuno", replica Francesco Boccia (Pd).

Matteo Renzi - Foto di Ansa Foto
Matteo Renzi – Foto di Ansa Foto

Quelli che si stanno accordando con la maggioranza sono gli stessi che accusano noi di volere le poltrone. Io dico solo che gli accordi istituzionali devono garantire tutte le minoranze”. Così Matteo Renzi nella sua newsletter.

Se Pd e Cinque Stelle ci tenessero fuori sarebbe un atto di gravità inaudita, atto che dovremmo immediatamente porre all’attenzione del presidente della Repubblica”, aggiunge il senatore di Italia Viva.

Le parole di Calenda

Le sue parole si collegano a quanto affermato da Carlo Calenda ieri, quando su Rai Tre, ai microfoni di Fabio Fazio a Che Tempo che fa, ha dichiarato: “Credo che ci sia un accordo per le vicepresidenze che in questo momento ci esclude del tutto”. 

Sulle commissioni, io spero solo che la commissione parlamentare sul Covid si faccia. E a quel punto ne vedremo delle… brutte”, aggiunge Renzi.

Boccia (Pd) replica a Renzi: “È una falsificazione”

La risposta del Pd è arrivata pronta da Francesco Boccia, responsabile degli Enti locali, che a Sky ha affermato: “Le accuse del Terzo polo? È una falsificazione, Renzi sta dicendo il falso, non c’è alcuna volontà di escludere nessuno, ogni partito ha i numeri per eleggere i propri rappresentanti”. E ancora: “Se con il 4,5% dei senatori, il Terzo polo pretende una vicepresidenza del Senato, che andrebbe a uno dei gruppi maggiori, converrà con me…”. 

I numeri sono quelli”, ha aggiunto Boccia, evidenziando che il Terzo polo potrà avere una rappresentanza negli Uffici di presidenza, ma non potrà, forse, esprimere vicepresidenti. Secondo il Dem, Renzi sta mettendo in atto “una tattica parlamentare che porta da qualche altra parte… il suo obiettivo forse sono altri appuntamenti che avremo nelle prossime settimane”. 

Infine, Boccia conclude: “Ho letto che propone commissioni di inchiesta, probabilmente pensa di alzare il dibattito ora”.