Whatsapp, controlla subito: potresti essere a rischio, cosa devi fare

È emersa un’importante vulnerabilità di WhatsApp che metterebbe a rischio non solo l’applicazione di messaggistica, ma l’intero dispositivo dell’utente. Ecco come fare per proteggersi e controllare che sia tutto a posto.

Whatsapp è l’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo, ed anche per questo motivo attira le attenzioni dei truffatori. Ad agosto ha iniziato a girare un’insidiosissima truffa sull’app di Meta, iniziata probabilmente a causa del furto di un account. A tutti i contatti del profilo rubato è stato inviato un messaggio contenente un codice.

Bisogna stare attenti all'ultima truffa che riguarda WhatsApp: dei malintenzionati potrebbero impossessarsi del nostro cellulare (foto Instagram).
Bisogna stare attenti all’ultima truffa che riguarda WhatsApp: dei malintenzionati potrebbero impossessarsi del nostro cellulare (foto Instagram).

Poco dopo, l’account rubato chiedeva ai destinatari di re-inviargli il codice, condiviso per errore. In questo modo, le persone inviavano inconsapevolmente il codice di sicurezza del proprio profilo Whatsapp, permettendo così al truffatore di re-installarlo su un altro dispositivo e di procedere a contattare la rubrica del profilo rubato.

Whatsapp, come scoprire se si è a rischio: cosa fare

Non è solo il furto del profilo a cui devono stare attenti gli utenti di Whatsapp. In generale, è sempre meglio essere diffidenti riguardo i messaggi ricevuti da utenti sconosciuti, sia che ci contattino privatamente, sia che condividano dei file o dei link tramite dei gruppi. Questo perchè potrebbero installare sul nostro smartphone dei malware molto facilmente.

Bisogna stare attenti alle ultime vulnerabilità scoperte in Whatsapp: rispondendo ad una videochiamata o guardando un video si potrebbe scaricare un malware e mettere l'intero smartphone a rischio (foto Instagram).
Bisogna stare attenti alle ultime vulnerabilità scoperte in Whatsapp: rispondendo ad una videochiamata o guardando un video si potrebbe scaricare un malware e mettere l’intero smartphone a rischio (foto Instagram).

In particolare, Whatsapp ha reso noto che gli aggiornamenti CVE-2022-36934 e CVE-2022-27492 hanno involontariamente creato delle vulnerabilità nell’applicazione. Attraverso la visualizzazione di un semplice video, o la partecipazione ad una videochiamata, c’è la possibilità di prendere il controllo dell’intero dispositivo del malcapitato.

Ecco le versioni dell’applicazione che bisogna scaricare

Come ci si può difendere da questa vulnerabilità? È davvero semplice: bisogna controllare qual è la versione dell’app sul nostro dispositivo. Quella più sicura per Android è la v2.22.16.2, per iOS è v2.22.15.9. Per WhatsApp Business, bisogna controllare di aver installato o la versione v2.22.16.12 per Android o v2.22.16.12 per iOS.

È importante essere sicuri di aver installato l'ultima versione di WhatsApp per non essere a rischio: ecco come fare (foto Instagram).
È importante essere sicuri di aver installato l’ultima versione di WhatsApp per non essere a rischio: ecco come fare (foto Instagram).

In generale, è consigliabile avere sempre installato l’ultima versione di tutte le applicazioni che si hanno sul proprio smartphone, proprio perchè potrebbero contenere delle patch che risolvono alcuni problemi di vulnerabilità o potrebbero anche offrire dei miglioramenti o delle nuove funzionalità da utilizzare sul proprio dispositivo.

Questo è un breve tutorial del 2019, che spiega come scoprire qual è la versione di Whatsapp installata sui propri dispostivi: