Francesco Totti e Noemi Bocchi, prima uscita insieme: questa volta li hanno visti tutti

Francesco Totti e Noemi Bocchi, prima uscita insieme: questa volta li hanno visti tutti. Ormai la coppia non fa più nulla per nascondersi

Per alcuni mesi hanno dovuto fare la massima attenzione ad ogni loro passo, ogni spostamento, curano tutti i dettagli. Ora Francesco Totti e Noemi Bocchi di fatto sono liberi di vedersi e frequentarsi anche se lui ufficialmente non è ancora separato da Ilary Blasi.

Francesco Totti e Noemi Bocchi, prima uscita insieme (LaPresse)

Intanto però dopo le prime uscite private, ma immortalate da alcune immagini postate sui social, della settimana scorsa a Roma oggi c’è la prima svolta. Francesco e Noemi insieme, seduti uno accanto all’altro allo stadio. All’Olimpico e vedere la Roma, penserete voi. E invece no, perché erano allo Stade Louis II di Montecarlo per la partita della Ligue 1 francese tra Monaco e Clermont.

Forse speravano di non farsi notare troppo, ma ci hanno pensato le telecamere di Canal+, che prima li hanno ripreso in tribuna e poi hanno condiviso tutto sui social.
“Riparte il secondo tempo sotto gli occhi di Francesco Totti”, si legge su Twitter e così anche questo segreto è stato svelato.

Francesco Totti e Noemi Bocchi, prima uscita insieme: presto ci saranno novità sulla separazione

L’attenzione di tutti però è concentrata sulla causa di separazione attualmente in discussione al Tribunale di Roma. Nei giorni scorsi Ilary Blasi tramite il suo legale ha smentito di aver mai assunto un investigatore provato che aveva svelato di essere stato pagato 75mila euro.

Chiuso quel capitolo, se n’è aperto subito un altro, questa volta in tribunale. Finalmente è arrivato il momento della prima udienza anche se non è quella per la separazione. Al centro ci sono invece sono stati i dispetti che i due coniugi si sono fatti e in particolare la sparizione delle borse di Ilary Blasi dall’armadio di casa sua.

Totti e Noemi in tribuna a Montecarlo (Twitter Canal+)

Secondo Dagospia, il giudice ha preso tempo per decidere se aprire o meno un’istruttoria dopo un confronto con gli avvocati delle due controparti. Al momento non è stata fissata una nuova udienza, ma comunque restano i margini per una conciliazione.