Scomparsa Denise Pipitone, torna di moda una pista: novità in arrivo

Scomparsa Denise Pipitone, torna di moda una pista: novità in arrivo. La bimba sparita da Mazara del Vallo era stata portata in Lombardia?

Una serie di binari morti. Questo sono diventate negli anni tutte le piste, reali o presunte, battute dagli investigatori alla ricerca di Denise Pipitone. L’unico fatto certo è che la bambina sparita da Mazara del Vallo nel 2004 non è mai stata ritrovata. E così ogni tanto rispuntano vecchi indizi.

Scomoarsa Denise Pipitone, torna di moda una pista (ANSA)

L’ultimo è stato rispolverato da Ore 14, il programma condotto da Milo Infante su Rai 2, che è tornato a parlare della cosiddetta “pista della Valtellina“. Un presunto avvistamento che era stato registrato qualche mese dopo la sparizione di Denise anche se poi quella traccia era stata abbandonata in fretta.

Questa volta però alla trasmissione Rai ha parlato una persona che conosceva bene Susanna, la donna egiziana che all’epoca viveva in Valtellina ed era sicura di aver visto la bambina. Un giorno le aveva telefonato dicendo di essere sicura di aver visto Denise con un gruppo di kosovari a Castione. Era successo perché la signora Susanna ogni tanto aiutava una ragazza kosovara che si chiamava Gijlia. E quest’ultima un giorno le aveva fatto veder la foto di una bambina, chiamata Danas.

Scomparsa Denise Pipitone, torna di moda una pista: i mancati riscontri non convincono

Poteva essere veramente lei Denise, come aveva sospettato anche la guardia giurata che verso la fine del 2004 era convinto di averla vista alla Stazione Centrale di Milano? Non lo sappiamo, ma intanto Susanna all’epoca era andata nella stazione locale dei carabinieri a denunciare i suoi sospetti anche se non ne era derivato nulla.

Oggi Susanna è morta, ma con il tempo non ha mai cambiato idea. Era convinta che quella bambina fosse la figlia di Piera Maggio, anche se la pista della Valtellina non è mai stata battuta fino in fondo. Soprattutto in 18 anni Gijlia, la ragazza kosovara nominata dalla donna egiziana, non è mai stata sentita e cercata.

Il filmato della bambina vista a Miano e forse in Valtellina: era Denise Pipitone? (ANSA)

Della vicenda ha parlato anche l’avvocato Giacomo Frazzitta, storico avvocato della famiglia di Denise. “Effettivamente stiamo cercando la bambina di Milano. Se veramente non fosse stata Denise, non riesco a capire il motivo per il quale non si faccia. Non riusciamo a rintracciarla, ma le verifiche comunque dovevano essere fatte all’epoca, quando era arrivata la segnalazione”.