Camera, oggi la quarta votazione: Fontana in pole per la presidenza

La votazione comincerà alle 10.30. Le minoranze hanno optato per voti di bandiera: il Pd voterà Maria Cecilia Guerra, il Terzo Polo Matteo Richetti e il Movimento 5 Stelle Cafiero De Raho. Forza Italia dovrebbe votare il vicesegretario della Lega.

Lorenzo Fontana, Maria Cecilia Guerra, Matteo Richetti, Cafiero De Raho - Foto di Ansa Foto
Lorenzo Fontana, Maria Cecilia Guerra, Matteo Richetti, Cafiero De Raho – Foto di Ansa Foto

Colpo di scena alla Camera, dopo l’elezione di ieri, giovedì 13 ottobre, di Ignazio La Russa al Senato. Con una nota ufficiale la Lega ha deciso di candidare Lorenzo Fontana, vicesegretario della Lega al posto di Riccardo Molinari.

Alle 10.30 di oggi riprenderanno le votazioni per l’elezione del presidente della Camera e si riparte dal quarto scrutinio. Per le tre votazioni di ieri, che si sono concluse senza esito, erano necessari i due terzi dei voti (comprese le schede bianche e nulle per il secondo e terzo scrutinio. Oggi invece, per eleggere la terza carica dello Stato sarà sufficiente la maggioranza assoluta. Il centrodestra unito dispone di 237 voti e per l’elezione serviranno 201 voti.

Molinari: “Continuerò ad occuparmi del partito”

Sono molto contento della scelta del mio segretario Salvini, perché continuare a fare il capogruppo mi darà modo di fare quello che so fare meglio di tutto, cioè occuparmi del partito. Credo che in questo momento ce ne sia molto bisogno”. Queste le poche parole che Molinari ha rivolto ai microfoni dei giornalisti ieri, dopo l’ufficialità della candidatura di Fontana alla presidenze della Camera.

Salvo altri colpi di scena, la maggioranza voterà quindi Fontana, Forza Italia compresa. L’opposizione ha deciso di contrapporgli Maria Cecilia guerra, voto di bandiera della lista Progressisti e Democratici. La decisone è stata presa durante la riunione del gruppo a Montecitorio.

Serracchiani: “Abbiamo comunicato il nome agli altri”

Abbiamo comunicato anche alle altre opposizioni il nome di Maria Cecilia Guerra. Abbiamo sentito tutti e auspichiamo che anche i colleghi delle altre opposizioni convergano. Potremmo trovare un’ampia condivisione e lanciare un segnale”, ha dichiarato Debora Serracchiani. 

Camera, il terzo polo voterà Richetti: “Vogliamo un voto trasparente”

Il Terzo polo voterà invece Matteo Richetti, mentre il Movimento 5 Stelle voterà per Cafiero De Raho.

Lo diciamo prima, così è tutto chiaro da subito”, dichiara Luigi Marattin, ospite ad Agorà su Rai Tre, facendo riferimento ai rumors secondo cui il Terzo polo avrebbe votato La Russa al Senato. “Vogliamo che il risultato del voto sia trasparente”. 

Anche il Movimento 5 Stelle è riunito proprio in questi minuti per decidere la strategia da tenere in Aula. L’indicazione va dalla scheda bianca a un nome di riferimento per “contarsi” in caso di sorprese come quella di ieri per la quarta chiama.