Guerra in Ucraina, bombe su Mykolaiv: bimbo di 11 anni salvato dalle macerie

Nuovi aiuti a Kiev arriveranno dal Regno Unito, che fornirà ulteriori missili di difesa antiaerea, comprese munizioni in grado di abbattere missili da crociera. 

Guerra in Ucraina - Foto di Ansa Foto
Guerra in Ucraina – Foto di Ansa Foto

Guerra in Ucraina: un bambino di undici anni è stato salvato dopo sei ore sotto le macerie a Mykolaiv. La città per tutta la notte è stata sotto attacco di pesanti bombardamenti russi.

Al momento i soccorritori stanno cercando altre sette persone. Lo rende noto il governatore Vitaly Kim, come riporta l’agenzia di stampa ucraina Unian, che ha pubblicato anche le foto del momento in cui i vigili del fuoco individuavano il bambino.

Un edificio residenziale di cinque piani è stato colpito, i due piani superiori sono stati completamente distrutti e il resto è sotto le macerie. Sul luogo stanno lavorando i soccorritori”, scrive sui social media il sindaco di Mykolaiv Oleksandr Senkevich, aggiungendo che la città è stata “bombardata massicciamente”. 

Attacchi anche a Kiev e Zaporizhzhia

Gli attacchi continuano anche a Kiev, che è stata colpita da droni kamikaze di fabbricazione iraniana. Ne dà notizia l’Associated Press, che cita il governatore della capitale ucraina Oleksy Kuleba. Non è chiaro se ci siano vittime.

Guerra in Ucraina: le nuove reclute disertano

Le forze russe hanno iniziato a ricevere dai vertici militari l’ordine di sospendere le offensive su diversi fronti, in particolare nella regione di Donetsk, ad Est. Lo ha reso noto su Facebook lo Stato Maggiore delle Forze Armate dell’Ucraina, spiegando che la decisione è legata al basso morale dei rinforzi recentemente arrivati, agli atti di diserzione da parte delle reclute nuove e il loro rifiuti a eseguire gli ordini.

La situazione a Bakhmut

Secondo i filorussi, le loro truppe, insieme con guarnigioni di Mosca, hanno catturato due villaggi ad Sud di Bakhmut: “Siamo alle porte di Bakhmut”, hanno scritto su Telegram. I villaggi di Opytene e Ivangrad (Donetsk) sono sulla strada verso il Sud della città che l’esercito russo sta tentando di conquistare da due mesi. Si tratta dell’unica parte del fronte dove le truppe di Mosca stanno avanzando al momento.

Guerra in Ucraina, Zelensky chiede aiuti aerei

Il presidente ucraina Volodymyr Zelensky continua a chiedere aiuto aereo: “Più audace diventa il terrore russo, più diventa ovvio per il resto del mondo che aiutare l’Ucraina a proteggere i suoi cieli è uno degli atti umanitari più importanti verso l’Europa”. 

Nuovi aiuti a Kiev arriveranno dal Regno Unito, che fornirà ulteriori missili di difesa antiaerea, comprese munizioni in grado di abbattere missili da crociera.