Whatsapp, massima attenzione a queste applicazioni: possono rubarvi le chat

Gli utenti di Whatsapp sono chiamati alla massima attenzione: alcune applicazioni possono rubarvi le chat private

L’applicazione di messaggistica più utilizzata al mondo sta subendo qualche calo e per questo dall’azienda vogliono fidelizzare nuovamente i vecchi utenti avvertendoli sul rischio che alcune applicazioni possono avere sull’app stessa.

Whatsapp 12102022 inews24.it
(@Unsplash by Dimitri Karastelev)

Non sempre la trasparenza è stato il forte di WhatsApp e, nel tempo, gli utenti se ne sono resi conto abbandonando sempre più l’applicazione. In particolare, così facendo, la stessa azienda ha spianato il terreno ad un diretto competitor, Telegram, che ne ha giovato ospitato migliaia di utenti che hanno invertito la propria rotta. Tuttavia, l’azienda Facebook & Inc. ha deciso di correre e sviluppare nuove funzionalità che possano essere d’aiuto agli utenti per farli sentire maggiormente al sicuro.

Tra queste, figura la novità di non poter effettuare screenshot alle foto o video impostati per un’unica visualizzazione, esattamente com’è per Telegram. Ma non è questo a preoccupare Meta, perché ci sono problemi ben peggiori per quel che riguarda la privacy dei propri utenti, causati da terze applicazioni che spesso utilizziamo, ma che nessuno sa possono rubarci i dati privati dalle nostre chat personali.

Whatsapp mette in guardia: attenzione a queste applicazioni

Whatsapp è l'applicazione di messaggistica più utilizzata in Italia (foto Instagram).
Whatsapp è l’applicazione di messaggistica più utilizzata in Italia (foto Instagram).

Stando a BleepingComputer, dal mese di maggio, gli utenti che potrebbero aver avuto hackerato il proprio account Whatsapp sono oltre un milione e, purtroppo, non ci sono neppure i margini per poter pensare ad una denuncia perché inavvertitamente siamo stati noi stessi ad autorizzare terze applicazioni a farlo. Ciononostante, è partita un’azione depositata presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto settentrionale della California in cui sono citati Rockey Tech HK Ltd. di Hong Kong, Beijing Luokai Technology Co. Ltd. della Cina e ChitChat Technology Ltd. di Taiwan. Secondo Meta, infatti, queste organizzazioni mettono a disposizione degli utenti le applicazioni ‘HeyMods’, ‘Highlight Mobi’ e ‘HeyWhatsApp’ promettendo funzionalità aggiuntive per Whatsapp e rubando dati personali.

Tra gli altri programmi dannosi, scoperti da Meta, ci sono ‘AppUpdater for WhatsPlus 2021 GB Yo FM HeyMods’ e ‘Theme Store for Zap’. Alcuni di questi sono facilmente scaricabili dal Google Play Store, per altri c’è bisogno di APK di terze parti.