Vertice G7, l’Occidente ribadisce il sostegno a Kiev, Zelensky: “Necessario scudo aereo”

I leader mondiali hanno anche condannato gli "atti di sabotaggio" russi al gasdsotto Nord Stream. 

Mario Draghi, Volodymyr Zelensky - Foto di Ansa Foto
Mario Draghi, Volodymyr Zelensky – Foto di Ansa Foto

Si è concluso da poco il vertice del G7 convocato d’urgenza dalla Germania con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Il motivo della riunione è stata l’escalation militare da parte della Russia dopo l’attacco sul punte di Crimea. L’Ucraina è sotto l’assedio dell’esercito di Mosca da giorni e i grandi del mondo hanno ribadito la vicinanza a Kiev.

Vertice G7, Zelensky: “Nessun dialogo con Putin”

Al summit ha partecipato anche il presidente Zelensky: “Non ci può essere alcun dialogo con l’attuale leader russo, che non ha futuro”, dichiara mentre torna a chiedere uno “scudo aereo” su tutto il Paese, come aveva fatto nelle prime settimane di guerra.

Le altre richieste del presidente ucraino vanno dal tetto all’export di Mosca a nuove sanzioni al Cremlino, oltre che nuove armi per l’esercito.

 Usa e Germania promettono sistemi di difesa antiaerei

Il presidente Usa Joe Biden ha promesso “sistemi avanzati” di difesa antiaerea, così come la Germania. La Gran Bretagna ha invece assicurato di non “vacillare di un briciolo nella determinazione di aiutare” l’Ucraina.

Secondo l’Alto commissario Onu per i diritti umani questi attacchi “potrebbero violare” la legge della guerra e rappresentare crimini di guerra se i civili fossero stati presi di mira intenzionalmente”Il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu ha invece chiesto “il prima possibile” un cessate il fuoco.

Telefonata Draghi-Zelensky prima del G7

Il premier italiano Mario Draghi, prima del vertice del G7 ha avuto un colloquio telefonico con Zelensky, come ha affermato proprio il presidente ucraino: “Ho avuto una conversazione telefonica col premier italiano Mario Draghi. L’ho informato sulle conseguenze del terrore missilistico russo, ringraziandolo per il suo sostegno costante e forte. Abbiamo coordinato le posizioni alla vigilia di importanti eventi internazionali, incluso il summit del G7″. 

Vertice del G7: il documento finale

Il G7 è terminato con la decisione unanime di sostenere l’Ucraina: “Il G7 continuerà a imporre ulteriori costi economici alla Russia e sarà accanto all’Ucraina tutto il tempo necessario”, si legge nella bozza del comunicato finale, anticipata da Bloomerg. Il G7 ha anche condannato gli “atti di sabotaggio” al gasdsotto Nord Stream.