Morti sul lavoro: altri due operai hanno perso la vita a Portici e a Sanremo

Uno è morto a causa di un incendio nella stazione sotterranea della città dei fiori, l'altro precipitando dal terzo piano di un palazzo.

Operaio morto sul lavoro a Sanremo - Foto di Ansa Foto
Operaio morto sul lavoro a Sanremo – Foto di Ansa Foto

Due morti sul lavoro in meno di una giornata si sono verificati a Sanremo e a Portici.

Il primo è deceduto nella stazione sotterranea della città dei fiori. Si tratta di un cinquantacinquenne di Treviso dipendente della Ivecos, la ditta appaltatrice esterna a Rete Ferroviaria Italiana, impegnata in un cantiere notturno per la manutenzione ferroviaria tra Taggia e Ventimiglia.

Un incendio è scoppiato mentre era alla guida di un locomotore

Era alla guida di un locomotore quando, a causa di un guasto, è scoppiato un incendio. La vittima stava lavorando al sistema di cambio di un locomotore di un treno-cantiere pieno di olio. In seguito alla scoppio del locomotore si è verificato un principio di incendio, e l’operaio non ha avuto scampo.

Sul caso la Procura ha aperto un fascicolo d’inchiesta anche se non ci conosce ancora l’ipotesi di reato, che sarà valutata sulla base della relazione degli investigatori. Il convoglio veniva usato per la manutenzione notturna della linea ed era formato da due locomotori diesel e quattro carri. L’operaio lavorava in provincia di Imperia da meno di tre mesi.

Sul posto sono giunti i vigili del fuoco per domare le fiamme, il 118, la polizia e i tecnici di Rete Ferroviaria italiana. Quest’ultima in una nota ha espresso “il proprio cordoglio per la vittima dell’incidente le cui cause sono in corso dei necessari approfondimenti”. 

Portici: operaio precipitato dal terzo piano di un palazzo

L’altro operaio invece, è morto a Portici, in provincia di Napoli, precipitando da un palazzo di tre piani mentre stava stendendo la guaina sul lastrico solare. Era un uomo di cinquantanove anni di Napoli. L’episodio risale a ieri, lunedì 10 ottobre.

Fatale è stato l’impatto sul suolo, dove cadendo avrebbe sbattuto la testa e morendo sul colpo. Quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto, nulla hanno potuto se non constatarne il decesso. Sulla tragedia indagano i carabinieri della compagnia di Torre del Greco (Napoli), coordinati dalla Procura di Torre Annunziata. Nei prossimi giorni verrò effettuata l’autopsia al corpo dell’operaio, per chiarire la dinamica dell’incidente e le cause della morte.