Travolte da un’auto pirata: chi sono le due turiste belghe morte a Roma

Domenica un sospettato è stato individuato e condotto in ufficio per accertamenti.

Turiste belghe - Foto di Ansa Foto
Turiste belghe – Foto di Ansa Foto

Si chiamavano Jessy Dewildeman e Wibe Bijls e sono le due turiste belghe travolte e uccide nella serata di sabato sulla bretella dell’A/24 in direzione Roma, all’altezza di Tor Cervara. 

Erano appena arrivate a Roma  in vacanza e si stavano muovendo su un’auto ncc per arrivare in albergo, quando hanno assistito a un incidente stradale. Entrambe venticinquenni, originarie di Menen, nelle Fiandre, al confine con la Francia, erano impiegate nel settore della ristorazione.

Erano scese dall’auto per soccorrere persone coinvolte in un altro incidente

Erano scesa dall’auto per soccorrere alcune persone coinvolte in un altro incidente avvenuto dopo prima. All’improvviso però, è giunto un altro veicolo che le a prese in piene scaraventandole a metri di distanza.

Domenica un sospettato è stato individuato e condotto in ufficio per accertamenti. Feriti in modo grave anche due automobilisti che erano andati a sbattere prima. Sono un 40enne e un 45enne e sono ricoverati in codice rosso al Policlinico Umberto I, mentre una donna è finita in codice giallo al San Giovanni.

Le indagini

Sul posto, vigili del fuoco, ambulanze dell’Ares 118 e la Polstrada, che ha chiuso al traffico la carreggiata verso il centro. Al vaglio degli investigatori ci sono i filmati delle telecamere di videosorveglianza per ricostruire quanto accaduto e sono in corso accertamenti anche sull’ncc che era stato ingaggiato dalle venticinquenni. L’uomo è stato sentito come testimone diretto dell’incidente che ha visto vittime le due giovani.

Decine di messaggi di cordoglio sui social in Belgio per ricordare le ragazze, ma anche di parziali ricostruzioni di quanto accaduto. I media belgi confermano solo la morte delle venticinquenni in un incidente. La vicenda è più complessa. I parenti e gli amici delle due giovani sono sconvolti.