Spaventoso incendio in un appartamento di Napoli, quartiere Poggioreale. Le fiamme sono divampate verso le ore 10 di domenica 9 ottobre in via Santa Lucia alle Filippine di Brecce Sant’Erasmo, dove un appartamento posto al quarto piano di una palazzina è andato totalmente distrutto. Le fiamme hanno raggiunto anche i piani superiori, provocando danni fino al settimo piano. Una famiglia di tre persone è rimasta inizialmente intrappolata tra le fiamme, poi salvata dal tempestivo intervento dei vigili del fuoco. Un uomo è rimasto ferito ma fortunatamente non è in pericolo di vita e sarà dimesso nei prossimi giorni.

Napoli, spaventoso incendio a Poggioreale

In corso le indagini per comprendere quali possano essere state le cause del rogo. Al momento si propende per la fatalità, forse un corto circuito elettrico. I vigili del fuoco sono accorsi con due autobotti e un’autoscala per raggiungere le tre persone rimaste intrappolate nell’appartamento. Sul posto si sono recati anche l’assessore alla sicurezza, Antonio De Iesu, e la presidente della Quarta Municipalità Maria Caniglia. L’assessore al welfare Luca Trapanese ha provveduto a trovare alloggio alternativo alle famiglie, in tutto tre, le cui abitazioni sono andate distrutte. I vigili del fuoco hanno domato l’incendio entro ora di pranzo. Sul posto sono intervenuti anche Protezione Civile, carabinieri e polizia locale.

Napoli, spaventoso incendio: un uomo portato in ospedale

Le fiamme, secondo le prime ricostruzioni effettuate dai carabinieri, si sono sviluppate al quarto piano dello stabile per poi estendersi verso i piani attigui. L’appartamento del quarto piano è andato totalmente distrutto mentre quelli vicini hanno subito seri danni. L’uomo ferito ha subito ustioni al braccio e, per tale motivo, è stato trasportato all’ospedale Cardarelli presso il reparto grandi ustionati. Fortunatamente non è in pericolo di vita. Le cause del rogo sono ancora tutte da chiarire, ma si propende per la fatalità legata a un corto circuito elettrico.