Come non pagare il Bollo Auto: la soluzione per ricevere l’esenzione

Il Bollo Auto è una delle tasse più odiate dagli italiani, ecco come cercare di evitare questo pagamento sempre discusso

Un anno davvero difficile per i consumatori ed i cittadini italiani. Tutta colpa dei rincari dovuti all’inflazione ed in particolar modo ai costi aumentati per carburante e bollette varie.

bollo auto
Bollo auto (websource)

In questo contesto gli italiani si eviterebbero volentieri il pagamento di una tassa decisamente scomoda e fastidiosa. Ovvero il Bollo Auto, il versamento obbligatorio per tutti coloro che possiedono una autovettura.

In attesa di decreti risolutori, che possano sospendere il Bollo Auto definitivamente dopo anni di speranze e di promesse da parte dei politici, spuntano i modi con i quali riuscire ad ottenere un’esenzione dal bollo tanto discusso.

I tre modi con cui evitare di pagare il Bollo Auto nel 2022

Spuntano tre modi con cui i consumatori italiani potranno evitare di versare per forza il Bollo Auto per quest’anno. La prima modalità è l’acquisto di una macchina elettrica o ibrida, che ovviamente ha consumi ed emissioni di gas decisamente inferiori alle altre tipologie di motori.

Basti pensare che in Valle d’Aosta ci sono 5 anni di esenzione dal Bollo Auto per le auto ibride, come in Liguria. Nelle Marche e in Puglia sale a 6 anni mentre in Lombardia è prevista una riduzione del 50% sul bollo per i primi 5 anni delle ibride immatricolate dopo il primo gennaio 2019. In Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Sicilia l’esenzione è per 3 anni come anche in Campania, Lazio e Abruzzo.

Automobili
Automobili (Ansafoto)

Seconda soluzione è quella di possedere un’auto storica, ovvero con immatricolazione di almeno 30 anni. In questo caso l’esenzione dal Bollo Auto avviene automaticamente, ma c’è un’altra tassa da pagare: quella per la circolazione forfettaria che varia tra gli 11 e i 30 euro in base al veicolo e alla Regione di residenza.

Altre esenzioni al Bollo Auto 2022 sono disposte infine per le persone alle quali è stato riconosciuto il beneficio della Legge 104 e i loro caregiver. Ovvero persone alle quali è ufficialmente riconosciuto un aiuto per questioni di disabilità fisica o mentale e di conseguenza per i parenti più stretti che si occupano in prima persona di loro. In questo caso, con eventuale domanda, si può evitare di pagare l’odiato Bollo.