Clienti PayPal sotto attacco: così possono rubarvi tutto

Altro pericolo in arrivo per i clienti PayPal: si tratta di un tentativo di truffa che potrebbe facilmente rubare dati sensibili e denaro

La rete è un mondo straordinariamente vasto e completo. Per questo motivo i servizi sono sempre molteplici, ma allo stesso tempo possono nascondere diverse insidie per quanto riguarda.

Paypal
Il nuovo raggiro che sta colpendo il colosso Paypal (Via WebSource)

Fioccano le truffe on-line per quanto riguarda diversi servizi. Gli hacker sul web sono sempre moltissimi e riescono ad intrufolarsi negli account per cercare di ottenerne privilegi e situazioni economiche favorevoli.

Di solito le truffe sul web arrivano sotto forma di messaggi o e-mail che contengono link o informazioni, che fanno da esca per strappare informazioni e dati sensibili agli utenti sfortunatamente coinvolti. Questo fenomeno prende il nome di phishing.

Utilizzato il nome di PayPal per quanto riguarda le ultime truffe informatiche

L’ultima truffa che circola sul web nelle ultime settimane riguarda PayPal. Ovvero il sistema di pagamenti e di servizi finanziari on-line che si appoggia solitamente a carte virtuali.

Grazie a questo metodo di pagamento virtuale, gli utenti hanno la possibilità di effettuare spese in rete senza comunicare direttamente i dati della propria carta di credito  o della propria carta di debito.

Nonostante gli accorgimenti, di recente gli hacker della rete stanno mettendo in pratica una serie di tentativi di phishing. In questo caso i cosiddetti truffatori inviano alle potenziali vittime comunicazioni inerenti accrediti sui conti virtuali sino a 1.000 euro.

Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).
Attenzione alla truffa: diversi clienti di Intesa Sanpaolo hanno segnalato il tentativo di phishing (foto Pixabay).

Un serio problema, anche per l’immagine di PayPal. Ma tale truffa con un pizzico di ingegno può essere evitata. Basta evitare di toccare o cliccare sul link che viene proposto nelle mail o nei messaggi fittizi.

In caso di click, i malintenzionati possono accedere in pochi istanti ai dati sensibili. E non soltanto: tale virus potrebbe innescare un meccanismo per accedere anche ai conti correnti, ai depositi ed alle password personali. Un vero e proprio dramma. Evitate dunque e-mail in arrivo da indirizzi molto particolari e stranieri, che possono rappresentare in tale occasione dei disastri completi per chi viene adescato.