“Non potrei più fidanzarmi con lui”, l’ex di Lino Guanciale esce allo scoperto: nessuno lo sapeva

Lino Guanciale è molto amato ed apprezzato dal pubblico italiano, ancor più da quello femminile, ma una sua ex parla chiaro

Ora in onda con Sopravvissuti, ma protagonista di tantissime fiction Rai, l’attore abruzzese è finito al centro del gossip dopo che a parlare è stata una sua ex. Da poco è diventato papà e felicemente sposato con Antonella Liuzzi, ma anche lui ha un passato.

Lino Guanciale 06102022 inews24.it
(@ANSA)

Lino Guanciale sta vivendo un momento splendido della sua carriera e della sua vita privata. Da non molto è diventato papà di Pietro, che tra un mese compirà un anno, e a luglio ha festeggiato due anni di matrimonio con Antonella Liuzzi. Oltre ciò, i successi delle fiction di cui è protagonista gli stanno regalando una particolare soddisfazione che lo porta sempre più in alto nel mondo dello spettacolo. Attualmente, infatti, l’attore abruzzese è impegnato su Rai Uno con Sopravvissuti, ma presto uscirà anche la nuova stagione de Il Commissario Ricciardi.

Prima del matrimonio con Antonella, Lino è stato tanto tempo accanto ad Antonietta Bello, sua collega, con cui ha fatto coppia fissa per tanti anni. Anche Antonietta, infatti, fa l’attrice: l’abbiamo vista in Che dio ci aiuti, Don Matteo, Un medico in famiglia, Le tre rose di Eva, Braccialetti Rossi e Ad un passo dal cielo.

Antonietta Bello, l’ex di Lino Guanciale non può più tornare con l’attore

Di 7 anni più giovane di Lino Guanciale, Antonietta Bello a Diva e Donna ha rivelato di essere lesbica: “Adesso non potrei più fidanzarmi né con lui né con un altro uomo: mi piacciono le donne. A 35 anni ho capito di essere lesbica. Per me è stato tutto molto naturale, non l’ho vissuto come uno strappo: è stato come se esserlo avesse fatti parte di me per sempre, per quanto sia emerso fra i 34 e i 35 anni”.

Al settimanale, l’attrice ha raccontato di un percorso graduale: “Mi chiedevo come sarebbe stato e ora ho capito che avere una relazione con una donna significa non avere binari prescritti su come ci si deve comportare e su cosa bisogna desiderare. Ho sentito un’enorme possibilità di costruzione del rapporto: non c’era nulla di scritto, era tutto da creare”.