Meteo, ottobre nel segno dell’anticiclone: temperature da record

Questo inizio di ottobre è iniziato con un anticiclone che ha fatto segnare temperature da record. Infatti il meteo sarà segnato dall’alta pressione.

Non si ferma la corrente anticiclonica che in queste ore sta dilagando sulla penisola italiana. Nelle prossime ore vedremo un nuovo aumento delle temperature: scopriamo quindi cosa sta succedendo sulle nostre regioni.

Meteo
Cambia ancora la situazione meteorologica sulla penisola (Via Pixabay)

In queste ore stiamo attraversando una fase meteo climatica piuttosto insolita. Infatti un caldo anticiclone che sta garantendo sole e temperature ben sopra le medie climatiche. Nei prossimi giorni vedremo un vasto campo di alta pressione, con contributi sia azzorriani che africani, riuscirà a distendersi sull’Europa centro-meridionale tenendo alla larga le perturbazioni atlantiche e qualsivoglia affondo più freddo. La penisola quindi darà spazio ad un vero e proprio colpo di coda dell’Estate che riguarderà praticamente tutta l’Italia, ma gli effetti non saranno uguali per tutti.

Il caldo quindi si farà sentire soprattutto sulle due Isole maggiori dove le temperature massime potranno toccare la soglia dei 30°C e, nelle zone più interne, addirittura superarla. Questo caldo fuori stagione si avvertirà anche altrove con punte di 27/28°C sul resto del Sud e su molte aree interne del Centro, mentre si salirà fino a 25/26°C su gran parte del Valle Padana. L’anticiclone sarà protagonista anche del prossimo weekend. L’instabilità infatti potrebbe tornare solamente dalla fine del mese. Scopriamo quindi cosa sta succedendo sui cieli italiani.

Meteo, anticiclone e clima mite: occhio ad alcune note instabili

Meteo
Tutte le previsioni regione per regione (Via Pixabay)

Nel corso di questo mercoeldì 4 ottobre non avremo nessuna variazione con l’anticiclone protagonista e tempo stabile ma non sempre soleggiato. Mentre sulla fascia pre-alpina e su quella pedemontana del Nord Italia si assisterà alla presenza di annuvolamenti di tipo medio-basso, soprattutto in Piemonte che però si diraderanno durante il giorno. Sulle valli del Centro Italia si formeranno alcune foschie nelle ore notturne, specie su quelle toscane ed umbre, ma in rapido dissolvimento con l’arrivo del sole. Scopriamo nel dettaglio le previsioni sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo una situazione generalmente soleggiato, fatta eccezione per qualche addensamento sparso su Prealpi, Piemonte e Triveneto. Mentre al mattino avremo foschie e nebbie lungo le regioni del Po. Le temperature risulteranno stazionarie, con massime che andranno dai 21 ai 24 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo cielo sereno e poco nuvoloso con innocue velature su tutto il settore. Le foschie invece copriranno solamente nei fondovalle all’alba. Anche qui avremo valori termici stabili, con massime comprese tra i 22 ed i 27 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo nuvolosità in aumento sulle due Isole Maggiori. Mentre invece sulla bassa Calabria e sulla Sicilia avremo locali piovaschi. Altrove invece la situazione sarà in prevalenza soleggiata. Anche qui si manterranno delle temperature stabili, con massime che oscilleranno dai 21 ai 26 gradi.