L’allarme del Times: “Putin prepara un test nucleare al confine ucraino”

La Nato non ha smentito il report pubblicato dal quotidiano. Il numero uno dell'intelligence Usa: "Putin preoccupato non solo di quanto sta accadendo sul fronte".

Vladimir Putin - Foto di Ansa Foto
Vladimir Putin – Foto di Ansa Foto

Il sostegno militare Usa all’Ucraina “spinge la situazione più vicina al pericoloso punto di confronto militare diretto tra Russia e Nato”. Sono le parole del vicedirettore del Dipartimento per la non proliferazione e il controllo delle armi del Ministero degli Esteri di Mosca, Konstantin Vorontsov, durante un incontro all’Onu.

Il report del Times

Secondo il Times, dopo giorni di escalation verbale sulla minaccia atomica della Russia, Vladimir Putin sarebbe pronto a un pericoloso gesto dimostrativo per alzare il tiro ulteriormente nello scontro con l’Occidente. Si starebbe infatti preparando a un test nucleare ai confini con l’Ucraina. Il quotidiano ha citato un’informativa di intelligence inviata dalla Nato agli Stati membri.

Accanto al possibile test già ipotizzato del siluro Poseidon, che sarebbe in rampa di lancio dal sommergibile Belgorod intercettato nel mar Artico, il nuovo lancio sarebbe rappresentato da un treno militare della divisione nucleare in movimento, in direzione Ucraina. Le ultime geolocalizzazioni note lo hanno avvistato ancora a Mosca, a centinaia di chilometri dalla frontiera.

I rischi per Mosca

Sempre secondo il Times, che cita una fonte di alto livello della difesa occidentale, Putin potrebbe avviare questa dimostrazione di forza nel mar Nero. Ma “non è impossibile” che possa utilizzare un’arma nucleare tattica in Ucraina. In questo caso però, ci sarebbero anche i rischi per Mosca perché “potrebbero sbagliare e colpire accidentalmente una città russa vicino al confine ucraino, come Belgorod”. 

Non abbiamo alcuna indicazione che le forze armate russe stiano mobilitando mezzi o personale connessi al loro arsenale nucleare: tutto al momento è nella norma”, ha spiegato al Times l’alto funzionario della Difesa occidentale. La Nato non ha smentito il report.

Direttore della Cia: “Putin si deve preoccupare anche di ciò che sta accadendo in patria e a livello internazionale”

Putin si sente con le spalle al muro e può essere piuttosto pericoloso e sconsiderato”, ha dichiarato il direttore della Cia Bill Burns in un’intervista alla Cbs. Il capo del Cremlino deve “essere preoccupato, non solo di ciò che sta accadendo sul campo di battaglia in Ucraina ma anche di ciò che sta accadendo in patria e a livello internazionale”, ha detto, aggiungendo che anche la Cina, nonostante la promessa di “un’amicizia senza limiti”, ha rifiutato di dare supporto militare per l’offensiva in Ucraina.