India, quattro writer italiani in manette per aver imbrattato due bus

I tre artisti avrebbero spiegato di aver disegnato i murales per gioco e che la scritta significa "tagliatelle alla salsa".

Writer italiani arrestati ad Ahmedabad - Foto di Times of Media (da polizia)
Writer italiani arrestati ad Ahmedabad – Foto di Times of Media (da polizia)

Si chiamano Gianluca Cudini, Sacha Baldo, Daniele Starinieri e Paolo Capecci i quattro writer finiti in manette ad Ahmedabad, in India, per aver disegnato graffiti su due autobus.

Secondo i media indiani, avrebbero deturpato due autobus parcheggiati nelle vicinanze della metro nella zona di Apparel Park e sono stati identificati attraverso i filmati delle telecamere di videosorveglianza.

Tre di loro sarebbero saltati sopra il muro del deposito della ferrovia alle 2 del mattino e secondo la polizia “hanno scritto la parola TAS con diversi colori, fuori da entrambi gli autobus”. 

Avrebbero scritto “tagliatelle con la salsa”

I tre artisti avrebbero spiegato di aver disegnato i murales per gioco e che la scritta significa “tagliatelle alla salsa“. Paolo, 27enne di Grottammare, Sacha, 29enne di Monte San Vito (Ancona), Gianluca, 24enne di Tortoreto (Teramo) e Daniele, 21enne di Spoltore (Pescara), sono accusati di danneggiamento a una pubblica proprietà, per un danno di 50mila rupie (circa 600 euro) e di essersi introdotti in aree vietate al pubblico.

I quattro si trovano in India con un visto turistico di un mese e sono arrivati a Mumbai da Dubai mercoledì. La polizia ha fatto sapere ai media che nella casa affittata dal gruppo, dove sono stati rintracciati, sono state trovate molte bombolette spray di vari colori.

L’arresto di questi quattro italiani si aggiunge a quello di Alessia Piperno, avvenuto nei giorni scorsi in Iran.

Mi sto mettendo in contatto, proprio in queste ore, con la famiglia di Paolo Capecci. Siamo molto dispiaciuti per questa situazione e stiamo cercando di ricostruire e capire cosa è accaduto”, dichiara il sindaco di Grottammare Enrico Piergallini.