Corea del Nord lancia missili balistici verso il Giappone: “Risponderemo con fermezza”

Secondo funzionari Usa e sudcoreani, Kim Jong-un si sta preparando a condurre un altro test nucleare che potrebbe avvenire subito dopo l'imminente congresso del partito cinese il 16 ottobre.

Corea del Nord lancia missili balistici - Foto di Ansa Foto
Corea del Nord lancia missili balistici – Foto di Ansa Foto

La Corea del Nord ha lanciato un missile balistico a medio raggio che ha sorvolato il Giappone ed è finito nell’Oceano Pacifico Le autorità di Tokyo hanno invitato i cittadini a ripararsi nei rifugi sotterranei e il presidente sudcoreano Yoon Suk-yeol ha promesso una “risposta forte”, annunciando “azioni appropriate in collaborazione con gli Stati Uniti e la comunità internazionale”, perché la Corea del Nord “viola chiaramente i principi universali e gli standard delle Nazioni Unite”. 

Non è tardata ad arrivare anche la risposta degli Stati Uniti che consulteranno la Corea del Sud e il Giappone per elaborare una “risposta internazionale adeguata e solida” e riaffermare “l’impegno ferreo” degli Usa nella difesa dei due Paesi, come ha affermato la portavoce Adrienne Watson in un comunicato.

Michel: “Violato diritto internazionale”

Un’aggressione ingiustificabile”. Questa è, secondo il presidente del Consiglio Ue Charles Michel, il lancio del missile balistico della Corea del Nord che ha sorvolato il Giappone. “Condanniamo con fermezza il deliberato tentativo della Corea del Nord di mettere a repentaglio la sicurezza nella regione, lanciando un missile balistico sopra al Giappone. Un’aggressione ingiustificabile, in palese violazione del diritto internazionale”. 

Corea del Nord: quest’anno record di test sulle armi

Quest’anno la Corea del Nord, dotata di armi nucleari, ha effettuato un numero record di test sulle armi, l’ultima la settimana passata. Il periodo di test sulle armi da parte di Pyonyang arriva mentre Seul, Tokyo e Washington stanno intensificando le esercitazioni militari congiunte per contrastare le minacce dal Nord.

Venerdì, Usa, Giappone e Corea del Sud hanno organizzato esercitazioni anti-sottomarino, facendo infuriare la Corea del Nord che le ha percepite come prove per un’invasione.

Funzionari Usa e sudcoreani da mesi avvertono che il leader nordcoreano Kim Jong-un si sta preparando a condurre un altro test nucleare che potrebbe avvenire subito dopo l’imminente congresso del partito cinese il 16 ottobre. La Corea del Nord è soggetta a molteplici sanzioni dell’Onu per i suoi programmi di armi.