Il maltempo continua a flagellare la costa tirrenica del Basso Lazio. Una tromba d’aria ha provocato danni negli stabilimenti marini di Terracina, spostandosi poi verso Sabaudia. Più a Sud, a Formia, il nubifragio ha provocato una valanga di fango che ha letteralmente travolto qualunque cosa trovasse sulla sua strada. Le immagini girate dai residenti sono impressionanti. Siamo in località Santa Maria la Noce, nella zona collinare della cittadina laziale famosa per essere apprezzata meta turistica.

nubifragio a Formia

Nel video girato dai residenti si sente la voce di una donna, terrorizzata, mentre riprende la scena. “Aiutateci, la montagna non ci sta più, è. Un cataclisma – urla la donna – facciamo una brutta fine, non esistiamo più.” Il fango intanto continua a travolgere tutto ciò che trova sulla sua strada, scendendo verso valle. Una situazione di grave pericolo che, per fortuna, si è risolta senza danni a persone e senza feriti. Sono ora in corso le operazioni di ripristino dei luoghi da parte dei vigili del fuoco.

Nubifragio a Formia, allerta meteo fino a domani

Il maltempo ha interessato, in questi giorni, il centro-sud Italia. Particolarmente intense le piogge sulle regioni tirreniche, dal Lazio alla Campania arrivando fino all’alta Calabria e alla Basilicata. Le allerte meteo si sono susseguite da arancioni a gialle per almeno una settimana. Tutt’oggi, in Campania, è prevista allerta arancione fino alle 18, mentre da domani si trasformerà in gialla. Chiusi parchi cittadine e aree pubbliche, mentre il Comune raccomanda di non sostare nei pressi dei piani bassi delle abitazioni e dei terranei. Per il weekend è previsto, poi, un miglioramento con un ritorno dell’alta pressione e un rialzo delle temperature. Si prepara, dopo quest’intensa fase di maltempo, la classica “ottobrata” di inizio autunno, con temperature miti e cielo azzurro.