Meteo, maltempo e rischio nubifragi: quali regioni colpiranno

Non si arresta la fase di maltempo in Italia. Nelle prossime ore le previsioni meteo riportano anche un rischio nubifragi: cosa sta succedendo.

L’Italia proprio non trova pace dal punto di vista meteorologico, con piogge e rovesci che continueranno a condire i prossimi giorni. Infatti ci sarebbe anche un serio rischio nubifragi. Scopriamo cosa sta succedendo sulla penisola.

Meteo
Cosa sta succedendo dal punto di vista meteorologico sulla penisola (via Pixabay)

L’Italia ancora non riesce a trovare pace dal punto di vista meteorologico. Infatti anche nelle prossime ore il Paese sarà avvolto da una fortissima ondata di maltempo, caratterizzata da tanto vento e forti piogge. Questa situazione darà inizio alla terza perturbazione sulla penisola italiana e sarà ben più intensa delle precedenti. Quindi la terza scarica di maltempo colpirà durante questa giornata di Giovedì 29 e proseguirà il Venerdì 30. Durante questa giornata gli occhi saranno puntati soprattutto sulle regioni di Nordest, sulla Sardegna e sull’Umbria.

Nel corso della giornata piogge e venti forti, però, arriveranno a toccare anche tutto il versante tirrenico del Paese, dalla Toscana, al Lazio e alla Campania, fino alle coste calabresi. Su queste coste quindi tornerà in atto l’incubo allagamenti, causate da possibili precipitazioni che potrebbero abbattersi in maniera intensa, anche sotto forma di nubifragio. L’atmosfera più tranquilla sul comparto adriatico e sul resto del Sud dove avremo un contesto meteo più asciutto, seppur dinamico. Questo maltempo continuerà poi anche nella giornata di domani. Andiamo a vedere nel dettaglio cosa sta succedendo.

Meteo, ancora maltempo sulla penisola: nuovo vortice ciclonico in azione

Meteo
Cosa sta succedendo sui cieli italiani (Via Pixabay)

Una vasta area ciclonica in queste ore sta quindi coprendo l’Europa intera ed in particolare la penisola italiana. Al momento questa è situata sull’Europa Settentrionale e Centrale, ma è pronta a coprire nelle prossime ore anche le nazioni situate sul Mediterraneo. Il flusso di correnti, quindi, coinvolgerà anche le regioni settentrionali del nostro paese ed il versante tirrenico. La presenza di aria più fredda, inoltre, permetterà il ritorno della neve sulle vette alpine. Scopriamo quindi cosa sta succedendo sui tre settori principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo una situazione instabile, con piogge e temporali sparsi su tutto il settore. Inoltre le precipitazioni risulteranno più frequenti in alta Lombardia, Romagna e Triveneto. A causa del maltempo i valori termici risulteranno in netto calo, con valori massimi che andranno dai 19 ai 22 gradi.

Mentre sulle regioni del Centro Italia avremo un’instabilità diffusa sin dal mattino. Qui si abbatteranno dei temporali anche violenti pronti a colpire regioni tirreniche e Appennino. Altrove invece non mancheranno dei rovesci sparsi. Anche qui avremo temperature in diminuzione a causa del maltempo, con massime che oscilleranno dai 19 ai 25 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo rovesci e temporali che bagneranno sin dalle prime ore della giornata Molise, alta Campania, Calabria e anche in Sardegna. Altrove invece la situazione sarà leggermente più serena con maggiori schiarite. Le temperature risulteranno stabili o in lieve rialzo, con massime che si stabilizzeranno tra i 21 ed i 28 gradi.