Ultim’ora Rai, niente messa in onda: telespettatori increduli

Rivoluzione Rai con un’ultima ora che lascia increduli i telespettatori: niente messa in onda per oggi, tutti i dettagli

Le elezioni politiche hanno rivoluzionato i palinsesti dell’ultimo mese e ancora oggi, il giorno dopo, stanno creando non pochi disagi alla TV. L’ultima ora ha stupito i telespettatori che si sono trovati ancora una volta di fronte ad un cambiamento.

Rai
L’ingresso degli studi delle reti del servizio pubblico (via Facebook)

Anche questa mattina i telespettatori Rai si sono svegliati con qualche novità che ha rivoluzionato i palinsesti. Nell’ultimo mese, ai vertici hanno studiato minuziosamente come stabilire i programmi in vista delle elezioni politiche di ieri, 25 settembre. Dopo la lunga maratona con Bruno Vespa con Porta a Porta su Rai Uno, oggi c’è qualche cambio in corso che ha fatto sobbalzare i telespettatori affezionati dei vari programmi che, normalmente, andrebbero in onda.

Questa mattina, la Rai si è svegliata con uno sciopero improvviso della Snap sindacato nazionale autonomo di produzione televisiva che ha coinvolto i dipendenti della Rai di Roma. Questo è il motivo per cui, in extremis, questa mattina su Rai Tre si sono visti costretti a sostituire Agorà condotto da Monica Giandotti. Con ogni probabilità, la conduttrice ed il suo programma torneranno in onda a partire domani dal solito orario.

Rai, cambio dei palinsesti: lo sciopero colpisce alcuni dei programmi

Canone Rai
Tutti i dettagli sull’odiata imposta (via WebSource)

Rai Tre sta subendo diverse variazioni in corso. Oltre Agorà, che è stato sostituito da un film, anche Elisir è saltato: Michele Mirabella, Benedetta Rinaldi e Francesca Parisella torneranno presumibilmente da domani. Attualmente, infatti, è in onda il documentario Cucina ad Alta Quota che è servito a sostituire l’assenza dei conduttori dell’amato programma di Rai Tre, ma che ha aderito allo sciopero indotto da Snap.

Al momento non sembrano esserci ulteriori disagi per i telespettatori, sembrerebbe infatti che oltre ai due programmi della mattinata di Rai Tre non dovrebbero esserne coinvolti altri, ma la situazione si evolve ora dopo ora ed è difficile poter immaginare quale stravolgimento di palinsesto ci sarà. Per il momento, sembrerebbe che tutto possa tornare alla regolarità partendo da domani, martedì 27 settembre.