Meteo, maltempo su gran parte dell’Italia: le regioni colpite

Il maltempo invaderà il meteo italiano in questo inizio di settimana. Andiamo quindi a vedere quali regioni saranno colpite dalle piogge. 

Non si placa il maltempo sulla penisola italiana, con gran parte delle regioni che saranno colpite da precipitazioni e diversi disturbi. Scopriamo quindi come cambiano le condizioni meteorologiche nel corso di questo lunedì.

Meteo
Come cambia la situazione meteorologica in Italia (Via Pixabay)

La settimana in Italia si apre con un meteo caratterizzato da una grave ondata di maltempo. Sulla penisola avremo un serio rischio di precipitazioni che potranno risultare anche abbondanti. Ad accompagnare il tutto ci penseranno venti intendi ed un generale calo delle temperature che vedrà protagonista anche un ritorno della neve. A causa della conformazione il rischio è quello della formazione di temporali autorigeneranti, che hanno caratterizzato la recente alluvione che si è verificata nelle Marche.

Nel corso di questa giornata di lunedì avremo la discesa di una poderosa depressione dal Nord Europa alimentata da masse d’aria di origine artico-marittima e sospinta da intensi venti meridionali. Questa provocherà la formazione di un vero e proprio ciclone Mediterraneo in grado di scatenare precipitazioni intense, anche sotto forma di nubifragio e accompagnate da violente raffiche di vento. Secondo l’avviso della Protezione Civile, però, potrebbe anche esserci un rischio alluvionale specialmente nelle regioni di Nord-est ed in quelle Tirreniche al Sud. Scopriamo quindi cosa succederà nel corso delle prossime ore.

Meteo, la settimana si apre all’insegna del maltempo: le previsioni

Meteo
Come cambia la situazione sulla penisola (via Pixabay)

Questi ultimi giorni di settembre l’Italia entrerà in pieno clima autunnale a causa del progressivo approfondimento sull’Europa centrale di una depressione che risucchierà correnti fredde direttamente dalla Groenlandia. Quindi l’Italia dovrà subire le conseguenze dell’arrivo di questa aria fredda sul bacino, ancora molto caldo del Mediterraneo. Tutto ciò provocherà piogge, temporali, nubifragi e venti forti su diverse regioni. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio cosa sta succedendo sulle tre regioni principali.

Sulle regioni del Nord Italia avremo sin dalle prime ore del mattino una nuvolosità variabile con ampie schiarite pronte a caratterizzare la prima parte del giorno. Successivamente avremo anche nuove piogge pronte ad abbattersi specialmente sul Triveneto. Le temperature saranno in lieve aumento, con massime che andranno a stabilirsi tra i 20 ed i 23 gradi.

Mentre invece sulle regioni del Centro Italia avremo una situazione prevalentemente nuvolosa al mattino. Ovviamente ad inizio giornata non mancheranno rovesci e temporali localmente forti e a carattere di nubifragio sul versante adriatico. Le temperature risulteranno prevalentemente stabili con massime che andranno dai 18 ai 22 gradi.

Infine sulle regioni del Sud Italia avremo una mattinata in prevalenza instabile, con piogge e rovesci che colpiranno dapprima Campania, Molise e Puglia mente successivamente andranno a le espandersi anche sulle Isole Maggiori. Qui avremo un primo calo delle temperature, con massime pronte ad oscillare tra i 22 ed i 25 gradi.