Luigi Di Maio sconfitto: “Si cade, ma si impara a rialzarsi. Succederà anche stavolta”

Al Sud Di Maio si sarebbe aspettato più consensi. Ma l'elettorato ha votato per il suo ex partito, facendo sì che  il M5S diventasse il terzo partito in Italia.

Luigi Di Maio - Foto di Ansa Foto
Luigi Di Maio – Foto di Ansa Foto

Uno dei grandi sconfitti di questa campagna elettorale è stato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Poco prima delle elezioni ha deciso di dire addio al Movimento 5 Stelle, con il quale non condivideva in primo luogo la posizione del governo Draghi nei confronti dell’Ucraina.

Ha prima fondato Insieme per il futuro, nuovo gruppo parlamentare, poi Impegno Civico con il quale si è presentato alle elezioni. Consapevole di essersi assunto il rischio di non raggiungere un buon risultato, pagando la giovinezza del partito da un lato, dall’altro invece la decisione di essere uscito dal Movimento 5 Stelle.

Proprio al Sud Di Maio si sarebbe aspettato più consensi. Ma l’elettorato ha votato per il suo ex partito, contribuendo, anzi, assumendo un ruolo decisivo a far sì che  il M5S diventasse il terzo partito in Italia, dopo Fdi e Pd.

Il post su Facebook di Luigi Di Maio

Non ci sono se, ma o scuse da accampare. Abbiamo perso. Gli Italiani non hanno considerato abbastanza maturo e valido il nostro progetto politico. E su questo la nostra comunità dovrà aprire una riflessione“. Luigi Di Maio ha affidato ai social il suo pensiero sul risultato politico.

Negli ultimi mesi, insieme a straordinari amici di percorso, abbiamo deciso di metterci in gioco, di proporre agli italiani un progetto politico nuovo, da far conoscere in pochissimo tempo. Il risultato non è stato quello che ci aspettavamo. Impegno Civico non sarà in Parlamento. Allo stesso modo, non ci sarò neanche io. Stanotte mi sono congratulato con Sergio Costa per la sue elezione nel collegio di Napoli – Fuorigrotta”. 

Negli ultimi mesi, insieme a straordinari amici di percorso, abbiamo deciso di metterci in gioco, di proporre agli italiani un progetto politico nuovo, da far conoscere in pochissimo tempo. Il risultato non è stato quello che ci aspettavamo. Impegno Civico non sarà in Parlamento. Allo stesso modo, non ci sarò neanche io. Stanotte mi sono congratulato con Sergio Costa per la sue elezione nel collegio di Napoli – Fuorigrotta”, ha concluso Di Maio.