Assemblea Onu, Zelensky: “Punire la Russia togliendole il diritto di veto”

Al termine della riunione dei leader mondiali, si è tenuta una riunione dei ministri degli Esteri, durante la quale sono state concordate nuove sanzioni in arrivo ai danni di Mosca.

Volodymyr Zelensky (archivio) - Foto di Ansa Foto
Volodymyr Zelensky (archivio) – Foto di Ansa Foto

Volodymyr Zelensky ha chiesto alle Nazioni Unite di privare la Russia del suo diritto di veto nel Consiglio di Sicurezza. “L’Ucraina vuole la pace, il mondo vuole la pace. Solo uno vuole la guerra, ed è contento di questa guerra”. Standing ovation per il discorso del presidente ucraino all’Assemblea Generale dell’Onu, al termine della quale si è tenuta una riunione dei ministri degli Esteri.

Escalation Mosca: nuove sanzioni in arrivo

Tutti loro hanno condannato l’escalation del conflitto e hanno concordato di preparare un nuovo pacchetto di sanzioni.

Assemblea Onu: Zelensky chiede Tribunale speciale per processare i “crimini” russi

Zelensky ha chiesto anche l’istituzione di un Tribunale speciale per processare i “crimini” russi. “La Russia deve pagare con i suoi beni per questa guerra”. 

Biden: “Putin ha violato la Carta dell’Onu”

Un membro permanente del Consiglio di sicurezza ha invaso un suo vicino. Con la sua guerra brutale la Russia ha violato la Carta dell’Onu”. Dopo quello del presidente ucraino, il discorso più atteso all’Assemblea Generale Onu era quello del presidente Usa Joe Biden, che con queste parole condanna Vladimir Putin, dopo l’annuncio dell’escalation di ieri.

In Donbass “Referendum farsa”

Abbiamo un membro permanente del Consiglio di sicurezza che ha invaso un suo vicino con l’obiettivo di toglierlo dalla mappa. Oggi il presidente russo Putin ha inviato altre minacce. Il Cremlino sta organizzando un referendum farsa, che è una enorme violazione“.

Minacce nucleari “irresponsabili e spericolate”

Le minacce nucleari di Vladimir Putin sono “spericolate e irresponsabili, ha aggiunto il presidente degli Usa. “La guerra nucleare non può essere vinta e non deve essere mai combattuta“.

Gli Usa chiedono la pace immediata e che si trovino accordi che tutti accettiamo, ma non può essere l’acquisizione della terra di un altro Paese. Mosca vuole eliminare il diritto di esistere”, ha incalzato Biden.

Assemblea Onu, Borrell: “A Zaporizhzhia rischio alto”

La situazione a Zaporizhzhia è terribile, la centrale nucleare sta funzionando in situazione di precarietà allarmante e il rischio di un incidente nucleare è molto alto”. Lo ha detto Josep Borrell, Alto Rappresentante per gli Affari Esteri Ue.

Assemblea Onu, Draghi: “Le sanzioni a Mosca hanno avuto un effetto dirompente”

Le sanzioni che abbiamo imposto a Mosca hanno avuto un effetto dirompente sulla macchina bellica russa, sulla sua economia”, ha detto il premier italiano Mario Draghi all’Assemblea Generale dell’Onu. “L’impatto delle misure è destinato a crescere col tempo, anche perché alcune di essere entreranno in vigore solo nei prossimi mesi”.

Guterres a Draghi: “Sei un campione del multilateralismo”

Siamo estremamente grati per la tua leadership a livello internazionale, per la capacità che hai avuto insieme all’Italia di portare avanti e sbloccare dossier molto importanti. Hai dato un contributo eccezionale. Se un vero campione del multilateralismo”. Sono le parole del segretario generale Onu Antonio Guterres, rivolte al premier italiano Mario Draghi.

Assemblea Onu, Macron: “Referendum sono una parodia”

I referendum di martedì in quattro regioni separatiste dell’Ucraina sono una parodia e non avranno conseguenze legali”. Così il presidente francese Emmanuel Macron durante l’assemblea generale dell’Onu di ieri, mercoledì 21 settembre. “L’unica cosa che esiste è la guerra decisa dalla Russia, la resistenza dell’Ucraina e la fine della guerra che vogliamo”. 

“Negoziati possibili solo se Russia accetta sovranità Ucraina”

Per la prima volta da mesi si torna a parlare di negoziati, con Macron che afferma che non sono possibili “se la Russia non accetta la sovranità dell’Ucraina”. 

Sul nucleare il presidente francese ha dichiarato: “Lavoriamo insieme per prevenire un incidente nucleare le cui conseguenze sarebbero devastanti”. 

Il pugno duro dell’Occidente è necessario perché l’attacco di Mosca potrebbe “aprire ad altre possibili guerra di invasione in Europa, Africa, Asia, America Latina”, ha aggiunto il capo dell’Eliseo.

Assemblea Onu, Scholz: “La guerra finirà quando Putin capirà che non può vincere”

Putin rinuncerà a questa aggressione imperialista solo quando capirà che non può vincere”. Sono le parole di Olaf Scholz, cancelliere tedesco. “Per questo bisogna aiutare l’Ucraina a difendersi. L’azione di Putin è ingiustificabile, motivata solo dal desiderio di impadronirsi dell’Ucraina. Il suo ritorno all’imperialismo non è un disastro solo per l’Europa ma per la pace globale”. 

Truzz: “Regno Unito aiuterà l’Ucraina fino alla sua vittoria”

Nella sua prima partecipazione da premier a un vertice Onu, Liz Truss ha assicurato: “Il Regno Unito garantisce il suo sostegno militare all’Ucraina fino alla vittoria”.

Assemblea Onu, Kishida: avviare riforma del Consiglio di Sicurezza

Anche il Giappone ha condannato la guerra. Il premier nipponico Fumio Kishida ha dichiarato che l’invasione russa dell’Ucraina è intollerabile e mette a rischio la credibilità delle Nazioni Unite, perché è portata avanti da un membro del Consiglio di Sicurezza. Per Kishida è il momento di avviare la riforma del Consiglio di Sicurezza.