Ultim’ora Alex Zanardi, notizia bomba: è appena arrivata dall’ospedale

L’ultimissima notizia sulle condizioni di salute del campione Alex Zanardi, che è ricoverato da tempo, dopo un brutto incidente in allenamento

Notizia importantissima per quanto riguarda Alex Zanardi. Il campione paraolimpico che è stato ricoverato in ospedale per le gravi ferite riportate a seguito di un incidente in handbike durante un allenamento nel 2020.

zanardi
Alex Zanardi (Ansa foto)

L’ultima ora è davvero confortante per i fan di Zanardi e per gli appassionati di sport in generale: Alex Zanardi è stato dimesso dall’ospedale San Bortolo di Vicenza ed è tornato a casa, 76 giorni dopo il secondo ricovero nel reparto riabilitativo.

In questo periodo l’ex pilota aveva iniziato un percorso all’interno della struttura ospedaliera, con l’intento di riprendere le consuete attività quotidiano, tramite fisioterapisti, logopedisti e personale sanitario.

Il primario dell’ospedale dimette Alex Zanardi: “Lo abbiamo stabilizzato”

L’annuncio è arrivato dal primario del San Bortolo di Vicenza, ovvero il professor Giannettore Bertagnoni, che a Repubblica ha confermato come le condizioni fisiche ed il quadro clinico di Zanardi siano nettamente migliorati.

In questo periodo medici e personale hanno stabilizzato le sue condizioni cliniche. Il San Bortolo anche per il futuro resterà il suo punto di riferimento medico. In questi mesi il nostro principale obiettivo è stato di stabilizzare le condizioni cliniche generali di Zanardi. Ma, contestualmente, abbiamo proseguito il programma riabilitativo seguito durante il primo periodo di degenza”.

In pratica Alex Zanardi potrà tornare a casa, in Veneto, dove vive con la moglie Daniela Manni e il figlio Niccolò. Dopo anni di problemi, rischi e paura per la vita dell’atleta paraolimpico, la situazione ora è stabile e molto positiva, anche se il percorso riabilitativo dovrà continuare con premura.

Alex Zanardi
Le condizioni attuali dell’atleta paraolimpico (via Ansa Foto)

L’incidente che ha costretto Zanardi al primo ricovero è avvenuto nel 2020, post-prima pandemia Covid, durante una seduta di handbike in Toscana. Invece il nuovo ricovero era stato deciso dopo l’incendio divampato nella villa di Noventa Padovana che ha distrutto l’impianto fotovoltaico al quale erano collegati i macchinari che Alex utilizza nel percorso per un lento ritorno a una sufficiente normalità.