Taiwan, Biden: “Gli Usa la difenderebbero in caso di attacco cinese”

Il presidente Usa ha affermato di non aver ancora deciso se candidarsi alla rielezione del 2024. Deciderà dopo le elezioni di metà mandato a novembre.

Joe Biden - Foto di Ansa Foto
Joe Biden – Foto di Ansa Foto

Gli Usa difenderebbero Taiwan. Mentre mancano quattro settimane al ventesimo congresso del Partito comunista cinese, il presidente Usa Joe Biden ribadisce che gli Stati Uniti difenderanno l’isola da eventuali attacchi da parte di Pechino.

Il congresso definirà la politica estera del Dragone. E il capo della Casa Bianca, in un’intervista alla CBS nel programma 60 Minutes, ha risposto senza esitare: “Sì”. Gli Usa sarebbero intervenuti in difesa di Taiwan se sì fosse trattato di un “attacco senza precedenti”. 

Non è la prima volta che Biden afferma che gli Stati Uniti verrebbero coinvolti in una guerra tra Cina e Taiwan, anche se la Casa Bianca ha ritrattato le sue dichiarazioni.

La telefonata tra Biden e Xi

Durante l’intervista, Biden ha raccontato di una telefonata avuta col suo omologo cinese Xi Jinping all’inizio dell’anno, dopo che lo stesso aveva avuto un incontro con Putin durante le Olimpiadi: “Violare le sanzioni contro la Russia nel periodo in cui Mosca ha iniziato la guerra in Ucraina sarebbe stato un errore gigantesco”, avrebbe detto Biden a Xi. Non si trattava di una minaccia, ma di mettere la Cina in guardia sulle ripercussioni della violazione delle sanzioni.

Finora non ci sono indicazioni che abbiano fornito armi o altre cose che la Russia voleva”, ha aggiunto Biden, che ha ribadito che ciò che Putin ha fatto in Ucraina “è vergognoso con gli attacchi agli ospedali e alle scuole: è oltraggioso”. Sugli sviluppi della guerra, Biden ha spiegato che l’Ucraina sta “sconfiggendo la Russia, ma non ha ancora vinto”. 

Biden, “Se mi ricandido? Aspetto le elezioni di metà mandato”

Al termine dell’intervista il presidente Usa ha affermato di non aver ancora deciso se candidarsi alla rielezione del 2024: “Se ho già deciso di ricandidarmi? Questo è ancora da vedere”, ma per ora ne ha intenzione. Deciderà dopo le elezioni di metà mandato, che si terranno a novembre.