Addio a Elisabetta II, chiusa la camera ardente: oggi i funerali solenni

Il mancato invito alla Russia ai funerali di Stato della regina Elisabetta non ha lasciato indifferente Mosca.

Funerali regina Elisabetta 19 settembre 2022- Foto di Ansa Foto
Funerali regina Elisabetta 19 settembre 2022- Foto di Ansa Foto

Oggi, lunedì 19 settembre, è il giorno dell’addio alla regina Elisabetta. La camera ardente con la bara di Sua Maestà è stata chiusa al pubblico, i funerali di Stato si terranno alle ore 11 ora locale.

Alla celebrazione parteciperanno anche i principini George e Charlotte, secondo e terza in linea di successione al trono britannico, che seguiranno il feretro di Elisabetta II nel corteo della Westminster Hall all’abbazia di Westminster.

Per cinque giorni, tantissime persone hanno fatto la fila per passare davanti alla bara della regina per rivolgerle l’ultimo saluto. Per i funerali sono stati inviati 2mila inviti circa.

Carlo III: “Ringrazio le innumerevoli persone che ci hanno sostenuto”

Mentre ci prepariamo al nostro ultimo saluto voglio semplicemente ringraziare tutte le innumerevoli persone che sono state così tanto di sostegno e conforto a me e alla mia famiglia in questo tempo di dolore”, ha dichiarato Carlo III ieri sera, parlando a nome anche della regina consorte Camilla.

Cinquecento dignitari provenienti da tutto il mondo per onorare Elisabetta II, donna che, nelle parole del presidente Usa Joe Biden, ha contribuito a lasciare dietro di sé “un mondo migliore”. I dignitari chiuderanno il cerchio delle cerimonie funebri con le esequie che si terranno nell’abbazia di Westminster. Sarà la prima volta, dopo i funerali di Wiston Churchill.

Chi sono gli invitati

Presenti all’evento, tra gli altri, anche Joe Biden e Sergio Mattarella, la neo premier Uk Liz Truzz, il vicepresidente cinese Wang Qishan (malgrado le proteste sul “genocidio degli uiguri nello Xinjiang denunciato di recente dal Parlamento britannico). Assenti invece, il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman, Vladimir Putin, che è stato escluso fin dall’inizio insieme all’Afghanistan, Bielorussia, Birmania, Siria e Venezuela.

Addio a Elisabetta II: gli esclusi ai funerali di Stato

Il mancato invito alla Russia ai funerali di Stato della regina Elisabetta non ha lasciato indifferente Mosca. La portavoce Maria Zakharova ha accusato Downing Street di aver voluto “strumentalizzare una tragedia nazionale, che ha toccato i cuori di milioni di persone nel mondo per regolare qualche conto contro il nostro Paese”, e ha accusato il Regno Unito di agire in modo “profondamente immorale”, addirittura “blasfemo” nei confronti della memoria della regina.

Diverso invece, il trattamento riservato dall’Uk alla first lady ucraina Olena Zelenska, sfilata davanti al catafalco reale subito dopo la sosta con segno della croce di Biden e della moglie Jill. È stata ricevuta con tutti gli onori al Palazzo per il banchetto reale ed ha incontrato Kate, neo principessa del Galles e moglie dell’erede al trono William.