Fondi russi, Gabrielli al Copasir: non ci sono partiti italiani nel dossier Usa

La conferma è arrivata anche dal segretario di Stato Usa Blinken, ieri, durante una telefonata con il premier Mario Draghi.

Franco Gabrielli, Adolfo Urso - Foto di Ansa Foto
Franco Gabrielli, Adolfo Urso – Foto di Ansa Foto

Sulla base dei due rapporti di Dis e Aise, non ci sono riferimenti a partiti italiani. È quanto apprende Ansa dell’incontro tra Franco Gabrielli, Autorità delegata alla sicurezza della Repubblica e il Copasir, sulla vicenda dei presunti finanziamenti russi a vari partiti del mondo.

Nel corso della riunione, come rende noto il senatore Adolfo Urso, presidente del Copasir “sono stati forniti elementi riguardanti le recenti dichiarazioni rese dall’amministrazione Usa in ordine alle attività di ingerenza russa nei processi democratici di diversi Paesi, dai quali non sono emersi profili concernenti la sicurezza nazionale del nostro Paese”.

Secondo Ansa, Gabrielli ha anche riferito del colloquio che si è tenuto ieri tra il presidente del Consiglio italiano Mario Draghi e il segretario di Stato degli Stati Uniti d’America Antony Blinken, durante il quale quest’ultimo ha garantito che non ci sono riferimenti a partiti italiani nel dossier, allo stato.