Von der Leyen a Kiev: “Da Ue 150 milioni per ricostruire le scuole”

Il percorso dell'Ucraina verso l'ingresso nell'Unione europea "è sulla buona strada", ha aggiunto la presidente della Commissione Ue.

Ursula von der Leyen, Volodymyr Zelensky - Foto di Ansa Foto
Ursula von der Leyen, Volodymyr Zelensky – Foto di Ansa Foto

Caro Volodymyr, voi avrete i vostri amici europei al vostro fianco finché sarà necessario, saremo amici per sempre”. Così, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen a Kiev, dopo un incontro col presidente ucraino Zelensky.

L’ex ministra tedesca si è congratulata con Kiev per i successi sul fronte degli ultimi giorni: “Voglio anche io congratularmi con voi per i nostri successi militari. So che c’è bisogno di un consolidamento, ma è comunque impressionante vedere il coraggio delle forze armate ucraina. Il loro successo ha sollevato il morale, direi, non solo del popolo ucraino, ma anche di tutti i vostri amici”. 

Von der Leyen a Kiev: ingresso di Kiev in Ue “è sulla buona strada”

Il percorso dell’Ucraina verso l’ingresso nell’Unione europea “è sulla buona strada”, ha aggiunto von der Leyen: “Colpisce vedere la velocità, la determinazione, la precisione con cui state progredendo”. 

Abbiamo convenuto che abbiamo bisogno di lavorare il più possibile per assicurare che l’Ucraina abbia più business, più reddito, così che sia possibile per l’Ucraina l’accesso uniforme al mercato unico europeo”. 

“Da Ue 150 milioni per ricostruire le scuole”

Quella di oggi è la terza visita dallo scoppio della guerra. “Stanzieremo 150 milioni per ricostruire le scuole”, ha affermato la funzionaria tedesca, perché “i vostri amici europei sono al vostro fianco e lo saranno finché necessario”. 

Volodymyr Zelensky ha consegnato alla presidente della Commissione europea il riconoscimento di prima classe dell’Ordine di Jaroslav il Saggio, un ordine cavalleresco della repubblica ex sovietica. A dare la notizia, von der Leyen stessa, che ieri, dopo l’incontro con la first lady Olena Zelenska a Strasburgo, si è recata a Kiev con la moglie del presidente ucraino. “Grazie, è un grande onore. Lo accetto a nome di tutti i cittadini dell’Ue e come simbolo del nostro forte legame”.