I clienti PayPal temono il peggio: l’ultima truffa è spaventosa

I clienti PayPal temono il peggio: l’ultima truffa è spaventosa. Gli hacker ne hanno inventata un’altra delle loro, bisogna fare massima attenzione

I criminali informatici sfruttano il nome del famoso brand finanziario per abbassare le difese degli utenti. Basta cliccare su un pericoloso link per cedere tutti i propri dati ai malintenzionati.

PayPal
PayPal (Facebook)

Le truffe online sono ormai all’ordine del giorno e per scamparne bisogna seguire alcuni accorgimenti specifici. Innanzi tutto va sottolineato come riuscire a comprendere quali siano i messaggi fake che ci vengono inviati, anche utilizzando i nomi di brand famosi, non è affatto semplice. Il phishing può permettere agli hacker di violare la nostra privacy (con annessi e connessi) con un semplice click. Una mail riportante l’accesso al nostro account (farlocco) in cui noi stessi inseriamo user e password. Grazie a questo stratagemma riescono addirittura a violare i nostri conti online, indi per cui bisogna fare massima attenzione.

Nella fattispecie parliamo oggi di PayPal, uno dei colossi finanziari più diffusi nell’ultimo periodo. Il brand statunitense consente di spostare grosse cifre di denaro con delle minime commissioni. Ottimi vantaggi rispetto ai consueti circuiti bancari che stanno attirando sempre più persone. Nonostante abbia sempre rappresentato un top dal punto di vista della sicurezza delle transazioni, ora anche PayPal è a rischio. Il problema è che come detto il rischio arriva da un profilo fake della piattaforma, molto difficile da identificare.

PayPal, in arrivo un’altra truffa: tutti i clienti devono fare massima attenzione!

PayPal
Truffa PayPal (AnsaFoto)

Come per le truffe bancarie, anche in questo caso gli hacker online inviano alle ignare vittime comunicazioni inerenti accrediti sui conti virtuali sino a 1000 euro.

C’è sempre un link presente nella mail, a cui si chiede di accedere per verificare l’accredito in questione. Una volta inserite le credenziali, non accediamo al reale portale di PayPal, ma consegniamo i nostri dati alla truffa vera e propria. Questo passaggio permette ai criminali di imperversare sul nostro conto e sulle nostre carte di credito. Gli hacker, infatti, avrebbero in questo modo la possibilità di utilizzare le credenziali per acquistare cose online, o trasferire subito somme ingenti su altri conti di fiducia. Il consiglio è quello di ignorare ogni forma di comunicazione che non ci convince, cancellando immediatamente il messaggio e non cliccando su nessun link. Se si tratta di qualcosa di importante verremo di certo ricontattati.