Jo Squillo svela il suo dramma giovanile: “Stavo per cascarci, così mi sono salvata”

Il racconto della cantante e conduttrice Jo Squillo, icona sexy e pop degli anni ’80 in Italia, la quale ha svelato una sua debolezza personale

Negli anni ’80 è stata una vera e propria icona, soprattutto per le qualità canore e la sensualità diffusa. Stiamo parlando di Jo Squillo, cantante, attrice e conduttrice televisiva sempre sulla cresta dell’onda.

Jo Squillo (Instagram)

Nonostante siano passati ormai quasi 40 anni dai suoi primi successi, che l’hanno resa celebre in coppia con Sabrina Salerno, l’eterna Jo Squillo non ha mai smesso di essere attiva nel mondo dello spettacolo.

Ha condotto numerosi programmi incentrati sulla moda, come TV Moda o Modamania. Ma la stessa Jo, all’anagrafe Giovanna Maria Coletti, ha anche raccontato di recente una sua debolezza, che riguarda i suoi anni giovanili.

Jo Squillo ha rischiato di diventare anoressica: il racconto sorprendente della conduttrice

Intervistata da Diva e Donna, Jo Squillo ha svelato una parte di sé che forse molti non conoscevano. La cantante e conduttrice ha ammesso di essere stata molto vicina all’anoressia quando era giovane, per questioni legate a fattori estetici e stereotipi degli anni ’80-90.

Un problema serio, che porta molte giovani donne ad avere a che fare col proprio corpo in maniera negativa. Ma soprattutto che porta ripercussioni disastrose sulla salute delle stesse. Per questo Jo Squillo ha preparato il documentario Donne e anoressia proprio legato alla sua esperienza.

Ho rischiato di cadere nell’anoressia da giovane. Mi avevano chiesto di essere sempre bella, in forma e sentivo su di me una responsabilità pesante. La mia salvezza è stata avere avuto la forza di abbracciare una disciplina alimentare che è stata anche una forma di protezione spirituale”.

Jo Squillo ha affrontato dunque con coraggio il problema, anche se svelato soltanto oggi alla soglia dei 60 anni (portati benissimo). La donna si è lasciata andare anche a consigli pratici per provare a contrastare l’idea di non mangiare più: “Ho trovato la mia formula: per carattere sono disciplinata e ho portato questo rigore anche nell’alimentazione togliendo, poco alla volta, i latticini e abbracciando il veganesimo. Sono riuscita a restare in forma senza conseguenze negative per il mio corpo”.