Guerra in Ucraina, Usa: “Molti militari russi lasciano Kharkiv per tornare a Mosca”

Secondo il Ministero della Difesa di Kiev, la Russia ha utilizzato probabilmente per la prima volta veicoli aerei senza equipaggio di fabbricazione iraniana. Il dispositivo è un'arma di "attacco a senso unico" ed è stata utilizzata in Medio Oriente. 

Guerra in Ucraina - Foto di Ansa Foto
Guerra in Ucraina – Foto di Ansa Foto

Guerra in Ucraina: secondo il Dipartimenti di Difesa Usa, “un certo numero di soldati russi” si sono ritirati dalla regione di Kharkiv.

Abbiamo visto un certo numero di forze di Mosca, specialmente nel Nordest, nella regione di Kharkiv, attraversare il confine per tornare in Russia”. Lo ha dichiarato il portavoce del Pentagono Pat Ryder.

Biden: “Non possiamo ancora dire se Kiev sia a un punto di svolta”

Non si può rispondere alla domanda se l’Ucraina sia a un punto di svolta. È difficile dirlo”, ha affermato il presidente americano Joe Biden, rispondendo ai giornalisti. “È chiaro che gli ucraini hanno fatto progressi significativi, ma sarà un lungo cammino”. 

Sul fronte intanto, 5 civili sono stati uccisi e 16 feriti nei bombardamenti russi dell’ultimo giorno a Donetsk. “Il 13 settembre 2022 i russi hanno ucciso 5 civili nella regione di Donetsk, precisamente a Bakhmut. Altre 15 sono rimaste ferite”, ha dichiarato Pavlo Kyrylenko, capo dell’amministrazione militare, che aggiunge: “Per il momento non è possibile calcolare il numero esatto di vittime a Mariupol e Volnovankha”. 

Guerra in Ucraina: russi colpiscono Nikopol

Durante la notte l’esercito russo ha colpito tre volte il distretto meridionale di Nikopol con artiglieria pesante, sparando 75 proiettili. “Sono state danneggiate fino a 20 case diversi gasdotti e linee di trasmissione elettrica. Circa 3mila famigli sono rimaste senza elettricità. I servizi di alimentazione sono stati parzialmente ripristinati, ma sono in corso i lavori di riparazione nelle comunità di Marhanets, Myrove e Tomkivka”, ha spiegato il capo dell’amministrazione militare di Dnipropetrovsk Valentyn Reznichenko.

Secondo il Ministero della Difesa di Kiev, la Russia ha utilizzato probabilmente per la prima volta veicoli aerei senza equipaggio di fabbricazione iraniana. Il dispositivo è un’arma di “attacco a senso unico” ed è stata utilizzata in Medio Oriente.